rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Marcianise

Quattro assoluzioni per la gestione della buvette dell’ospedale

L’indagine per una “presunta ingerenza del clan Belforte”, ma la sentenza ha ribaltato tutto

Quattro assoluzioni. Si è chiuso così il processo a carico di Alessandro Glorioso, Giuseppe, Antonio e Salvatore Petruolo, tutti finiti sott’accusa per la gestione della buvette dell’ospedale di Marcianise.

Secondo quella che era stata l’impostazione della Direzione distrettuale antimafia, la gestione del bar avrebbe subito “l’ingerenza del clan Belforte” ma il dibattimento non ha fatto emergere prove a sostegno. Tant’è che lo stesso pubblico ministero della Dda Luigi Landolfi aveva chiesto, durante la requisitoria, l’assoluzione dei quattro imputati ammettendo che l’istruttoria non aveva permesso di dimostrare che vi siano stati pagamenti di ratei estorsivi.

Ipotesi sostenuta, nelle loro arringhe difensive, anche dagli avvocati Mariano Omarto, Angelo Raucci, Umberto Elia, Antonio Nicolò, Pasquale Raucci (l’Asl era costituita come parte civile con l’avvocato Giuseppe Stellato). Ed oggi è stata ufficializzata la sentenza da parte della Seconda sezione del collegio A presieduto da Rosetta Stravino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro assoluzioni per la gestione della buvette dell’ospedale

CasertaNews è in caricamento