Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Mondragone

In fuga su auto rubata, due tornano liberi

Erano stati arrestati dai carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento

Liberi per una questione di incompetenza territoriale, due ladri d'auto rispettivamente di Mondragone e di Castel Volturno, traditi dal sistema di antifurto satellitare. È quanto accaduto a Mario Z. 30 anni di Castel Volturno e Stefano B. 48enne di Mondragone, difesi dall'avvocato Ferdinando Letizia, arrestati per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

I due forzando il nottolino di accensione si sono impossessati di una Fiat 500 di proprietà di una società di Noleggio, Leaseplan Italia Spa, asportandola da via Arenaccia a Napoli. Grazie alla segnalazione inviata dalla società di gestione dell'antifurto satellitare montato sulla vettura la stessa è stata intercettata dai carabinieri della stazione di Varcaturo e del Norm di Giugliano in Campania.

A bordo del veicolo sottratto poco prima Mario Z. e Stefano B. non si sono fermati all'alt intimato dai carabinieri fuggendo. Ne è nato un inseguimento terminato a Qualiano, dopo aver speronato l'auto dei carabinieri ed essersi schiantati contro il marciapiede contiguo.

I due sono stati arrestati ed in sede di rito per direttissima presso il Tribunale di Napoli Nord, accolta la questione di incompetenza territoriale del loro legale, sono stati rimessi in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga su auto rubata, due tornano liberi

CasertaNews è in caricamento