menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100210064633_ospizio_lager

20100210064633_ospizio_lager

Studio Aperto su casa di cura 'Sagliano': un ospizio-lager

Aversa - Anziani abbandondati a se stessi, costretti a pulire i loro rifiuti e poi minacciati con docce gelate nel cortile. Un vero e proprio ospizio-lager quello scoperto dalle telecamere nascoste di Studio Aperto, che ieri ha mandato in onda le...

Anziani abbandondati a se stessi, costretti a pulire i loro rifiuti e poi minacciati con docce gelate nel cortile. Un vero e proprio ospizio-lager quello scoperto dalle telecamere nascoste di Studio Aperto, che ieri ha mandato in onda le immagini di un documento esclusivo realizzato ad Aversa.
"Per questa vita da incubo - spiegano quelli del tg di Italia 1 - i vecchietti ricoverati nella struttura e le loro famiglie sono costretti a pagare rette che vanno dai duecento ai seicento euro mensili. Le telecamere documentano anche lo stato di degrado delle strutture, la presenza di pochissimo personale, e soprattutto l'esistenza nelle stanze degli anziani di quelle stesse stufette che sono state alla base del rogo dell'ospizio di Santa Marinella dove sono morte due persone".
"Studio Aperto ha anche raccolto la denuncia di nonno Federico - prosegue la nota - uno degli ospiti del pensionato che ha raccontato come un vecchietto sia stato umiliato: 'Lo presero quel povero vecchio e lo menarono di brutto, poi lo lavarono non con l'acqua tiepida o calda ma con l'acqua fredda, una specie di cosa dell'orrore, lo portarono nudo in cortile, con la pompa dell'acqua fredda'".
Ma don Pasquale De Cristofaro, sacerdote della parrocchia di San Francesco di Aversa e rettore dell'ospizio "Sagliano" di Aversa, non ci sta e annuncia querela: "Ho già dato mandato ad un avvocato per denunciare i giornalisti di Studio Aperto. Ciò che è stato fatto è scandaloso, un vero atto di killeraggio. Non è assolutamente vero ciò che è stato detto in televisione. E' una bufala enorme di cui qualcuno dovrà rispondere".

"È lecito chiedersi quanti ospizi lager vi sono nel nostro Paese nell'indifferenza di chi sa, vede e tace. È raccapricciante il trattamento che avrebbero subito gli anziani ospiti, alloggiati in questa struttura degradata, in condizioni complessive pessime. - ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo FATUZZO - Qualcuno parla anche di una storia raccapricciante ai danni di un ospite.Il Partito Pensionati più volte ha lanciato l'allarme case di riposo: troppi interessi ruotano attorno a queste strutture, troppa poca attenzione vi è sulla tutela degli anziani e dei soggetti fragili. Intensificare i controlli, a sorpresa, in qualsiasi ora del giorno e della notte, controllare i cibi e la professionalità del personale che lavora in casa di riposo, è una necessità.
"Il Partito Pensionati - ha concluso Fatuzzo - da atto alle tante strutture che funzionano nel rispetto delle regole ed al personale del settore che fa il proprio dovere e si sottopone a sacrifici per garantire un buon livello di ospitalità ai ricoverati in casa di riposo, ma purtroppo accanto a questi onesti operatori, appare di tutta evidenza che vi sono tanti altri che hanno solo a cuore il proprio interesse e non certo quello degli anziani, molte volte anche non autosufficienti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento