menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091211075105_polizia_pantera

20091211075105_polizia_pantera

Donna separata perseguita l'ex marito: interviene la polizia

Caserta - Nella mattinata di ieri, giovedì 10 dicembre, personale della Squadra Mobile di Caserta, iretta dal Vice Questore dr. Rodolfo Ruperti, ha dato esecuzione alla misura interdittiva del Divieto di Avvicinamento ai luoghi frequentati dalla...

Nella mattinata di ieri, giovedì 10 dicembre, personale della Squadra Mobile di Caserta, iretta dal Vice Questore dr. Rodolfo Ruperti, ha dato esecuzione alla misura interdittiva del Divieto di Avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emessa dall'Ufficio GIP presso il Tribunale di Santa Maria C. V., in accoglimento di analoga richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, nei confronti di una donna, C. G., di anni 45, residente a Caserta, impiegata, la quale dopo la separazione legale, avvenuta nel 2008, dal marito, noto professionista del capoluogo perpetrava nei suoi confronti ripetuti e reiterati atti persecutori, consistiti in molestie telefoniche - telefonate, sms ingiuriosi - , pedinamenti ed appostamenti sia presso l'abitazione che l studio dell'uomo, invio di missive dal contunuto ingiurioso sfociati nel corso degli ultimi mesi in ben 14 atti di denuncia/querela.

L'uomo per lungo tempo aveva tentato di salvaguardare comunque la serenità dei 3 figli avuti dalla donna, due dei quali, ancora minori, inizialmente affidati alla madre.Di fronte al diretto coinvolgimento dei due figli nelle vicende familiari, soprattutto attraverso la pretesa della donna di costringerli a schierarsi in suo favore ed a non frequentare e addirittura a non parlare con il padre, il professionista si rivolgeva nuovamente alla Squadra Mobile di Caserta che, su direttiva della Procura di Santa Maria C. V., riuniva le numerose denunce presentate presso vari uffici di polizia e ricostruiti gli ultimi mesi di vera e propria persecuzione, confermata anche da numerose ed obiettive testiminianze, consentiva all'Autorità Giudiziaria di contestare la fattispecie criminosa di "Atti Persecutori" introdotta recentemente dal legislatore.
L'applicazione della misura comporterà nei confronti della donna il divieto di avvicinarsi nei pressi di ogni luogo abitualmente frequentato dall'ex coniuge e l'inibizione ad ogni forma di contatto e comunicazione senza autorizzazione dell'Autorità Giudiziaria. Eventuali violazioi potrebebro portare all'emissione di misure restrittive della libertà personale più gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento