menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090615204153_SETOLA_Giuseppe

20090615204153_SETOLA_Giuseppe

Setola tenta di inviare 'pizzino' ai suoi uomini ma viene scoperto

Caserta - Sarebbe indirizzato a Gaetano Brusciano detto "Massimo", il pizzino che la polizia penitenziaria ha scoperto durante un colloquio del killer Giuseppe Setola lo scorso 5 novembre nel penitenziario milanese di Opera. Il boss aveva cercato...

Sarebbe indirizzato a Gaetano Brusciano detto "Massimo", il pizzino che la polizia penitenziaria ha scoperto durante un colloquio del killer Giuseppe Setola lo scorso 5 novembre nel penitenziario milanese di Opera. Il boss aveva cercato di passarlo "sputandolo" all'indirizzo del suo interlocutore ma è stato scoperto dagli agenti di custodia e fatto pervenire agli inquirenti.
Il messaggio di quattordici righe è indirizzato a "Massimo di Aversa", ed è in gran parte incomprensibile per cui si sospetta possa essere stato scritto i codice. Secondo gli investigatori sarebbe proprio Brusciano, l'imprenditore arrestato pochi giorni fa dalla Squadra Mobile di Caserta, l'uomo verso cui era indirizzato il messaggio sconosciuto del boss della camorra casalese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento