menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fu ferito al cimitero: morto Maurizio Migliore

San Felice a Cancello - E’ morto oggi nella sala di rianimazione dell’ospedale Cardarelli di Napoli, Maurizio Migliore, di 39 anni, ferito il primo novembre scorso da diversi colpi di pistola, mentre si trovava all’interno di un piccolo ufficio...

E' morto oggi nella sala di rianimazione dell'ospedale Cardarelli di Napoli, Maurizio Migliore, di 39 anni, ferito il primo novembre scorso da diversi colpi di pistola, mentre si trovava all'interno di un piccolo ufficio nel cimitero di San Felice a Cancello. Sposato e padre di due figli, Migliore gestiva insieme con i fratelli una ditta di luminarie ed aveva appalti per le lampade votive in alcuni cimiteri, compreso quello di San Felice a Cancello. I due sicari, con il volto parzialmente coperto, spararono numerosi colpi alle gambe, davanti al figlio di otto anni e ad un operaio. Maurizio Migliore, dopo le prime cure ricevute nell'ospedale di Maddaloni fu trasferito al Cardarelli, dove fu sottoposto ad un intervento chirurgico. Le indagini per chiarire il movente e risalire ai sicari, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di S.Maria Capua Vetere, Paola Borrelli, sono condotte dai carabinieri della compagnia di Maddaloni, diretta dal capitano Bruno Capace. Una vendetta per motivi legati all'attività della ditta gestita dai fratelli Migliore o per questioni riguardanti la vita privata, tra le motivazioni dell'agguato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento