rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Indagini sul caso Iannotta, quarto blitz nella clinica

La donna di Santa Maria Capua Vetere è ancora in gravi condizioni al Secondo Policlinico di Napoli

Un nuovo sequestro di documenti sanitari è stata effettuato qualche giorno fa alla Clinica Villa del Sole di Caserta dai Nas e dalla polizia giudiziaria. Questo è il quarto sequestro eseguito in meno di quattro mesi rispettivamente dalla Polizia giudiziaria, dai Nas Carabinieri e dalla Finanza su ordine della Procura di Santa Maria Capua Vetere.

Il nuovo blitz è relativo a nuove inchieste collegate alle indagini in corso sui presunti casi di malasanità relativi ad Angela Iannotta (ora ricoverata sempre in gravi condizioni al II Policlinico Universitario di Napoli) e a Francesco Di Vilio (deceduto) tutti e due di Santa Maria Capua Vetere e operati dallo stesso chirurgo Stefano Cristiano, dirigente dell’unità di chirurgia della struttura privata casertana accreditata con il servizio sanitario regionale.

Angela Iannotta, operata due volte dal dottor Cristiano di mini by pass gastrico (la prima volta in una clinica abruzzese e la seconda volta alla Clinica Villa del Sole dove venne colpita da setticemia) è stata trasferita di recente dall'Ospedale Civile di Caserta al Secondo Policlinico Universitario di Napoli nel Reparto di Chirurgia Generale diretta dal professor Francesco Corcione, in attesa di un nuovo intervento chirurgico, questa volta ricostruttivo di alcuni organi interni.

Invece Di Vilio è deceduto il 2 gennaio di quest’anno, dopo di essere stato operato di una fistola tumorale allo stomaco per tre volte di seguito sempre dal dottor Cristiano presso la Villa del Sole di Caserta e poi trasportato per sopravvenuta setticemia presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli dove mori. 

Nel primo caso il dottor Cristiano risponde di concorso in lesioni colpose permanenti in ambito sanitario, mentre per la morte di Francesco Di Vilio dovrebbe rispondere di concorso in omicidio colposo per colpa professionale. Con il chirurgo Cristiano sono indagati altri medici della Clinica Villa del Sole di Caserta e della Clinica abruzzese di cui non si conoscono ancora i nomi.

Il nuovo e quarto sequestro presso Villa del Sole da parte della polizia giudiziaria  - con cui sono stati prelevati ulteriori atti sanitari - è avvenuto alla presenza del direttore sanitario Nicolino Rosato e del presidente della Clinica Americo Porfidia. L’inchiesta è partita in seguito alle denunce degli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo, che assistono la Iannotta e il figlio del Di Vilio e si sta allargando a macchia d’olio sia per numero di indagati che per tipologie di reato per cui s’indaga (si ipotizza anche il reato di falsificazione di documentazione sanitaria dopo il disconoscimento delle firme da parte di Angela Iannotta).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagini sul caso Iannotta, quarto blitz nella clinica

CasertaNews è in caricamento