rotate-mobile
Cronaca

Condannato per l'aggressione in discoteca finisce in carcere

Orefice deve scontare 4 anni e 8 mesi di reclusione

E' stato portato in carcere a Santa Maria Capua Vetere Giuseppe Orefice, 45 anni residente a San Nicola la Strada. Dovrà scontare 4 anni e 8 mesi per una condanna passata in giudicato per lesioni gravissime. 

Il 45enne, noto con l'alias di Peppe Acerra, sua città di nascita, ha incassato 5 anni per le lesioni inflitte ad una persona nel corso di una lite avvenuta all'interno della discoteca Mono, al centro di Caserta, nel dicembre del 2010. Dopo la sentenza di primo grado e la conferma in Appello nei giorni scorsi la Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso di Orefice, assistito dall'avvocato Nello Sgambato, con la sentenza che è diventata esecutiva. 

Il 45enne già si trovava ristretto ai domiciliari quando i carabinieri gli hanno notificato il provvedimento di carcerazione. Ha già scontato circa 4 mesi che sono stati sottratti dal computo complessivo della condanna da espiare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per l'aggressione in discoteca finisce in carcere

CasertaNews è in caricamento