rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Agente aggredito in carcere finisce in ospedale

Un detenuto gli ha sbattuto violentemente lo spioncino della porta sul viso

Non si placa la scia di violenza all'interno del carcere di Santa Maria Capua Vetere. L'ultimo episodio si è verificato all'interno del reparto Tevere dove un detenuto ha sbattuto violentemente sul viso di un agente lo spioncino della porta della cella. A riferirlo è il segretario nazionale per la Campania del Sappe Emilio Fattorello

"Il recluso - spiega - pretendeva di andare in infermeria senza motivazione e fomentava anche le proteste della restante popolazione detenuta della sezione. Il collega ferito è stato trasportato in ospedale a mezzo 118". Fattorello ricorda inoltre come "proprio di recente il segretario generale Sappe Donato Capece, dopo una visita al penitenziario sammaritano, ha avuto modo di segnalare ai vertici dell'amministrazione le criticità della struttura, il bisogno di adeguare gli organici di polizia penitenziaria nonché di allontanare un gruppo di detenuti problematici e facinorosi che destabilizzano una realtà dai difficili equilibri dopo i fatti noti a tutti. Il Sappe Campania esprime solidarietà e vicinanza al collega aggredito augurandogli una veloce ripresa".

Anche il segretario generale del Sappe, Donato Capece evidenzia: "Quel che è accaduto a S.Maria Capua Vetere è di una violenza inaccettabile e ci ricorda, per l'ennesima volta, quanto sia pericoloso lavorare in un penitenziario. Ogni giorno giungono notizie di aggressioni a donne e uomini del corpo in servizio negli Istituti penitenziari del Paese, sempre più contusi, feriti, umiliati e vittime di violenze da parte di una parte di popolazione detenuta che non ha alcuna remora a scagliarsi contro chi in carcere rappresenta lo Stato. Basta. I vertici del Ministero della Giustizia e dell’amministrazione penitenziaria si sveglino dal torpore nel quale si trovano e adottino con urgenza immediati provvedimenti, a cominciare dalle tutele da assicurare al personale di polizia penitenziaria in servizio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agente aggredito in carcere finisce in ospedale

CasertaNews è in caricamento