Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Rissa nel bar per 10 euro: arrestato aggressore. Si aggrava 26enne

Violenta aggressione nei pressi della stazione ferroviaria. La vittima è ricoverata in terapia intensiva, 50enne rinchiuso ai domiciliari

Versa in condizioni critiche il 26enne brutalmente aggredito a Capua nei pressi della stazione ferroviaria poco dopo le 20 di ieri (sabato 9 maggio). Si tratta di G. G. residente a Capua con precedenti penali per detenzione e cessione di sostanze stupefacenti. Il suo aggressore è un 50enne capuano, P. P., tratto in arresto per lesioni personali gravissime dai carabinieri della stazione di Capua e dall'aliquota radiomobile del nucleo operativo della locale stazione.

Il diverbio tra i due è iniziato all'interno del bar della stazione ferroviaria capuana. Il pretesto è stato il mancato rispetto dell'ordine di precedenza nella fila al bar-tabaccheria. Insulti e spintoni che sono proseguiti all'esterno dell'esercizio commerciale dove la vittima G. G. veniva accusata di aver contratto un debito di 10 euro nei confronti di P. P.

In pochi minuti la lite furibonda è sfociata in una vera e propria aggressione ai danni del 26enne che ha riportato una profonda ferita alla testa ed agli arti superiori. È stato colpito ripetutamente con un oggetto contundente utilizzato all'occorrenza da P. P. ed ha cercato di rispondere all'aggressione violenta a colpi di casco.

E' riuscito a divincolarsi lasciando lì a terra all'esterno della stazione ferroviaria il casco usato per difendendersi per poi mettersi in sella al suo scooter di grossa cilindrata per cercare rifugio nel suo quartiere nelle palazzine popolari capuane. La gravità delle lesioni riportate alla testa non gli ha consentito di raggiungere il 'Rione Shanghai' dove abita.

G. G. è svenuto pochi prima, ritrovato riverso al suolo in una pozza di sangue che respirava a fatica dai residenti del rione. Trasportato d'urgenza presso l'ospedale civile Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta ricoverato in terapia intensiva in prognosi riservata.

L' aggressore P. P. dopo aver ricevuto le prime cure presso la stessa struttura ospedaliera casertana attualmente è in regime di detenzione domiciliare in un rione poco distante da quello in cui vive la vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa nel bar per 10 euro: arrestato aggressore. Si aggrava 26enne

CasertaNews è in caricamento