menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I sequestri della polizia municipale

I sequestri della polizia municipale

Costruzioni abusive, sequestri a raffica della polizia municipale | FOTO

Blitz degli agenti in via Manzoni, via Clanio e via Migliaccio: scattano anche le denunce

Doppia convalida espressa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord per i sequestri operati dalla polizia municipale di Orta di Atella sabato 16 gennaio in via Alessandro Manzoni e lunedì 18 gennaio in via Clanio, località Pancrazio.

Nel primo caso, in via Manzoni, gli agenti contestavano l’esecuzione lavori edili tesi alla ristrutturazione e all'ampliamento della volumetria di due locali deposito in totale difformità al titolo edilizio presentato. Nel secondo caso, in via Clanio, la polizia municipale contestava l’esecuzione di lavori edili tesi alla realizzazione di un muro di contenimento costruito in mattoni, addirittura su area pubblica di 30 metri di lunghezza e di 1,5 metri di altezza, in assenza di titolo edilizio. In entrambi i casi è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Napoli Nord a carico del proprietario, committente, direttore dei lavori e costruttore per reati in spregio alle norme urbanistiche oltre al sequestro penale delle opere abusive.

La triade commissariale, insediatasi lo scorso novembre 2019 a seguito dello scioglimento del consiglio comunale per fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso, ha demandato agli uffici ed il particolar modo al comandante della polizia municipale, Pasquale Pugliese, il compito del controllo del territorio e del ripristino della legalità. Tanti i risultati registrati da circa un anno, unitamente alla locale della stazione dei carabinieri guidata dal maresciallo Antonio Di Resta, cosi come il nuovo sequestro per difformità al titolo presentato eseguito mercoledì 25 gennaio in via Pasquale Migliaccio.

Sembrerebbe una prassi, quella dei cittadini di Orta di Atella, di costruire arbitrariamente senza chiedere permessi e licenze o eseguendo lavori in difformità ai titoli presentati. Tuttavia il gravoso lavoro di controllo esguito dagli agenti di polizia municipale sta avendo un ottimo risultato visto l’esiguo numero di unità di personale di soli 4 agenti a fronte di circa 28.000 abitanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento