menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
120950_scooter_rubati

120950_scooter_rubati

Sgominata banda di rapinatori di cellulari: 3 fermi. Sequestrati 24 telefonini, soldi in contanti e 2 scooter

Aversa - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di rapina e ricettazione D'Ambrosio Giuseppe, cl. 1992, di Sant'Arpino (CE), Pellino Antonio...

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di rapina e ricettazione D'Ambrosio Giuseppe, cl. 1992, di Sant'Arpino (CE), Pellino Antonio, cl. 1991, di Succivo (CE) e Moudni Yassine, marocchino cl.1988, residente a Cardito (NA). I primi due predetti sono ritenuti responsabili delle rapine di telefoni cellulari avvenute in Aversa nella serata di sabato 8 scorso, ai danni di tre studenti dell'agro aversano. Inoltre, i fermati, sono ritenuti responsabili analoghe rapine commesse ai danni di altri quattro giovani perpetrate nella stessa serata, sempre in Aversa. Nel corso delle immediate indagini, i militari dell'Arma, hanno sequestrato due motocicli di cui, uno di proprietà del D'Ambrosio ed un secondo oggetto rapina consumata in Portico di Caserta (CE) il 14 agosto 2014. Sono stati altresì rinvenuti e sequestrati 24 telefoni cellulari di varie marche e modelli, la cui provenienza è in corso di accertamento e 1.500,00 (millecinquecento,00) euro in contanti, rinvenuti nell'abitazione di Moudni Yassine. I fermati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (ce), a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Sono tuttora in corso ulteriori indagini da parte dei Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento