menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
074931_Paesano

074931_Paesano

Traffico internazionale di cocaina dal Sudamerica a Napoli: arrestato 35enne che deve scontare 8 anni di reclusione

Castel Volturno - La Squadra Mobile di Caserta diretta dal Vice Questore dott. Alessandro Tocco, la Sezione Distaccata di Casal di Principe (CE) e il Commissariato P.S. di Castel Volturno nella mattinata di ieri ha tratto in arresto Paesano...

La Squadra Mobile di Caserta diretta dal Vice Questore dott. Alessandro Tocco, la Sezione Distaccata di Casal di Principe (CE) e il Commissariato P.S. di Castel Volturno nella mattinata di ieri ha tratto in arresto Paesano Gaetano nato a Napoli il 15.07.1979, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Napoli, essendo stato condannato alla pena di anni otto di reclusione per delitti inerenti il traffico di sostanze stupefacenti e estorsioni, commessi dal marzo 2002 all'agosto 2004.

In particolare, Il Paesano è ritenuto organico ad un'associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope attiva in Napoli con diramazioni in Bologna, Aprilia e Parma e fu coinvolto nell'operazione "Gargamella" della Dda di Napoli che ha smantellato un'organizzazione camorristica dedita al traffico di sostanze stupefacenti e portò all'emissione di 35 ordinanze di custodia cautelare emessa dalla Dda della Procura di Napoli nei confronti di esponenti dei clan della Alleanza di Secondigliano e Licciardi. Gli arrestati sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso, finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. I due clan gestivano un traffico di cocaina e hashish dalla Spagna, che veniva distribuita in Campania, Sicilia, Lazio, Emilia Romagna, Lombardia e Friuli Venezia Giulia.
L'inchiesta è nata nel 2001 in seguito alle dichiarazioni di alcuni pentiti. Il lavoro degli inquirenti aveva consentito di appurare che la cocaina arrivava direttamente dal Sudamerica alla Spagna e da qui arrivava a Roma, Napoli e Aprilia; mentre l'hashish proveniva direttamente dal nord del Marocco e poi dalla Spagna approdava direttamente in Italia. Fondamentale per il buon esito delle indagini sono state le intercettazioni telefoniche che hanno consentito di ricostruire la mappa della droga nei minimi dettagli dal produttore al consumatore

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La Campania in 'zona gialla' per la terza settimana consecutiva

  • Cronaca

    Docente e 5 studenti positivi, chiusa la scuola media

  • Incidenti stradali

    Scooter finisce contro auto, due morti. Tragedia sulla nazionale

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

  • social

    Nonna Rosa festeggia 101 anni: l'omaggio del sindaco | FOTO

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento