menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti e atti vandalici nel centro cittadino, un 38enne ed un 22enne denunciati dai Carabinieri

Piedimonte Matese - A seguito di un'attività investigativa coordinata dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese e condotta dai militari della locale Stazione e da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, due persone con a carico già una...

A seguito di un'attività investigativa coordinata dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese e condotta dai militari della locale Stazione e da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, due persone con a carico già una serie di precedenti di reato, sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per aver commesso o tentato nelle ultime settimane, una serie di piccoli furti, nonché atti vandalici ai danni di attività commerciali o di privati cittadini, in alcune vie del centro pedemontano. I militari dell'Arma nell'ambito delle indagini che hanno portato alla identificazione di C.A., 38enne e B.C., 22enne, entrambi di Piedimonte Matese, quali responsabili degli episodi verificatisi nel centro cittadino, si sono avvalsi delle preziose testimonianze di semplici cittadini e di riprese video di alcuni sistemi di videosorveglianza privata. Ma il maggior indizio con il quale i Carabinieri sono riusciti ad incastrare la coppia, è stata la confessione di un giovane del luogo, al quale i due avevano chiesto con insistenza di partecipare ai loro "raid", ma al netto rifiuto da parte del giovane di far parte della "gang", lo hanno minacciato e picchiato prendendolo a schiaffi. Il ragazzo ha trovato il coraggio di confessare tutto ai militari e così si è stretto il cerchio intorno alla coppia di balordi. Tra le loro malefatte, il danneggiamento delle vetrine di due negozi di abbigliamento ubicati nei pressi di via Cesare Battisti, quella di un negozio di parrucchiere in via Angelo Scorciarini Coppola e quella di un altro esercizio commerciale ubicato in via Maretto. Il furto di una borsa all'interno di alcuni uffici della società dei trasporti urbani, sempre nei pressi di via Cesare Battisti, così come quella di un computer all'interno di un'abitazione privata della zona. E ancora il furto di una borsa ai danni di una donna in via Monte Muto e alcuni tentativi di furto verificatisi in Piazza Roma ed alcune vie circostanti. L'ultimo episodio in ordine di tempo, quello verificatosi nei pressi della Clinica Villa dei Pini, in via Matese, ha visto protagonista ancora una volta C.A. 38enne, che aveva rubato un telefonino cellulare di ultima generazione all'interno di un furgone appartenente ad un corriere, che si era recato nella struttura sanitaria per effettuare una consegna. In questo caso i Carabinieri, grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza della clinica, sono riusciti anche a recuperare il telefonino che era ancora in possesso del 38enne, e a restituirlo alla vittima. Così una corposa informativa è stata redatta a carico dei due e inviata alla competente Autorità Giudiziaria, che già nei prossimi giorni potrebbe emettere dei provvedimenti di carattere restrittivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento