menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
072411_feola_abbate_esposito

072411_feola_abbate_esposito

Traffico di hashish e cocaina tra il litorale domitio e la provincia di Napoli: Squadra Mobile arresta tre persone

Castel Volturno - L'incessante attività della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore dr. Alessandro Tocco, finalizzata al contrasto delle organizzazioni criminali attive nella provincia ha condotto all'arresto, negli ultimi giorni...

L'incessante attività della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore dr. Alessandro Tocco, finalizzata al contrasto delle organizzazioni criminali attive nella provincia ha condotto all'arresto, negli ultimi giorni, di tre persone, a vario titolo responsabili di reati inerenti il traffico di stupefacenti.

In particolare, il 30 aprile, la Squadra Mobile ed il Commissariato di P.S. di Castel Volturno, diretto dal Vice Questore Davide Della Cioppa, a seguito di pazienti ricerche ed attività di pedinamento, arrestavano la pregiudicata Abbate Assunta, nata a Formia (LT) il 01.09.1977, res. a Castel Volturno (Caserta), in quanto colpita da un Ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli dovendo la stessa espiare una condanna ad anni 9, mesi 10 e giorni 10 di reclusione, per concorso in associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, aggravata dal fine di agevolare il clan camorristico "dei Casalesi". La ABBATE era stata arrestata nel contesto di indagini coordinate dalla D.D.A. di Napoli, nel marzo 2009, in esecuzione di un'o.c.c.c. emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli nell'ambito dell'Op. c.d. "Matriarca", con la quale era stata disarticolata una vasta organizzazione dedita al traffico di stupefacenti, del tipo hashish e cocaina, tra il litorale domitio e la provincia di Napoli e che aveva svelato l'esistenza di un patto tra esponenti del clan "dei Casalesi", dei "Di Lauro" di Napoli-Secondigliano e dei "Cacciapuoti - Ferrara" di Villaricca (Napoli) per la gestione del traffico di stupefacenti sul litorale domitio di questa provincia.
Nelle stesse ore, la Squadra Mobile arrestava il pregiudicato FEOLA Francesco, nato a Santa Maria Capua Vetere (CE), il 09.10.1943, res. a Casapulla (Caserta), anch'egli colpito da un ordine di carcerazione dovendo espiare una condanna ad anni 3, mesi 7 e giorni 11 di reclusione, per concorso in detenzione e cessione continuata di sostanze stupefacenti. L'uomo era stato arrestato nel febbraio 2009, in esecuzione di un'o.c.c.c. emessa dl Gip presso il Tribunale di Napoli, nel contesto di indagini condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla D.D.A. di Napoli, che avevano svelato l'esistenza di un collaudo gruppo, di cui il Feola, sorvegliato speciale di P.S., con precedenti per armi, estorsione, associazione a delinquere di stampo mafioso, era il promotore e l'organizzatore, avvalendosi di persone apparentemente insospettabili, tra le quali due donne, una studentessa universitaria ed un'impiegata, per il procacciamento, il trasporto e la vendita al dettaglio dello stupefacente, acquistato sulla piazza napoletana, prevalentemente a "Secondigliano-Scampia".Infine, nella serata di ieri, 1 Maggio, nel contesto delle continue attività svolte dalla Squadra Mobile al fine di contrastare le organizzazioni dedite al traffico di stupefacenti nel comprensorio di Maddaloni (CE), Cervino (CE), San Felice a Cancello (CE) e Santa Maria a Vico (CE), in San Felice a Cancello, fraz. S. Marco in Trotti, via San Marco, i poliziotti della Sezione Antidroga arrestavano in flagranza di reato, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, Esposito Giovanni, nato a San Felice a Cancello (CE) il 06.01.1965, ivi res., con precedenti specifici. In particolare, a seguito di mirati servizi di osservazione, il personale operante sorprendeva il citato ESPOSITO nell'atto di consegnare una dose di 0,26 gr. di cocaina ad un acquirente in attesa all'esterno della citata abitazione ove, peraltro, dimora Rivetti Elena, nata a Caserta il 27.12.1969, pregiudicata per stupefacenti, a sua volta denunciata a piede libero dalla Squadra Mobile, per detenzione di stupefacenti, il 19.09.2013, in occasione dell'arresto in flagranza di reato del fratello Rivetti Raffaele, cl. '58, sorpreso in possesso di gr. 5 di cocaina. Dopo le formalità di rito, ESPOSITO Giovanni è stato associato presso la Casa Circondariale N.C. di Santa Maria C.V. (Caserta).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento