Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Ragazza picchiata selvaggiamente dal fidanzato interrogata dal pm: 'Era geloso e violento'

Caserta - A tre giorni dal pestaggio e ben due interventi chirurgici, finalmente Rosaria Aprea, la 20enne ridotta in fin di vita dal fidanzato, è uscita dalla prognosi riservata. I medici dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta dopo...

A tre giorni dal pestaggio e ben due interventi chirurgici, finalmente Rosaria Aprea, la 20enne ridotta in fin di vita dal fidanzato, è uscita dalla prognosi riservata. I medici dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta dopo averla tenuta in osservazione dalla sera di domenica hanno sciolto la prognosi. Appena si è ripresa il pm della Procura di Santa Maria Capua Vetere che conduce l'indagine sul gravissimo episodio, con un funzionario della squadra mobile di Caserta ha iniziato l'interrogatorio.

"Antonio non voleva che uscissi di casa senza di lui perché era geloso, abbiamo discusso, poi è passato alle vie di fatto. Mi ha colpita più volte, poi è arrivato quel calcio più forte alla pancia". Sono queste le prime dichiarazioni rese al pm Antonella Cantiello e agli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Caserta. "E' sempre stato geloso e violento - ha detto Rosaria Aprea, aspirante miss di Macerata Campania - anche domenica è scattato quasi subito". Delle numerose aggressioni raccontate agli inquirenti, solo in un caso la ragazza ha presentato denuncia per lesioni nei confronti del compagno: fu a Pesaro nel 2011, durante un concorso di bellezza cui stava partecipando.
Poche ore dopo l'aggressione con calci, Antonio Caliendo, 27 anni rampollo di una famiglia di imprenditori di Casal di Principe era stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Caserta diretta dal vicequestore Alessandro Tocco. A suo carico il gip presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha emesso nella giornata di ieri un'ordinanza di custodia cautelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza picchiata selvaggiamente dal fidanzato interrogata dal pm: 'Era geloso e violento'

CasertaNews è in caricamento