rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Cantiere bloccato, svolta al Tar grazie all'emendamento del senatore casertano

I giudici danno ragione all'impresa: possibile la deroga dell'autorizzazione sismica

Svolta al Tar per un'impresa edile casertana che si era vista bloccare i lavori dal Genio Civile in quanto il fabbricato in fase di realizzazione - per civili abitazioni - era sprovvisto dell'autorizzazione sismica. 

I giudici amministrativi hanno dato ragione all'impresa che aveva applicato correttamente le deroghe previste dallo "Sblocca Cantieri" che prevedono, tra le altre così, in virtù della disciplina emendata dal Senatore Agostino Santillo, una deroga all’obbligo di munirsi di autorizzazione preventiva “per gli interventi di minore rilevanza o privi di rilevanza".

Il Tar ha stabilito, lo scorso 19 ottobre, che il Genio Civile non operò nel rispetto della normativa, confermando la corretta condotta professionale dell’impresa e dei tecnici. "Abbiamo sempre operato nel rispetto della normativa, in particolare in sintonia con gli obiettivi che lo sblocca cantieri si prefigge: velocizzare il procedimento dell’autorizzazione sismica, che ha raggiunto tempi fuori da ogni logica imprenditoriale e garantire sempre la sicurezza delle opere - commenta Luca Palmiero, collaudatore delle opere - Il mio pensiero non può che andare all’amico e collega Lucio Santangelo, eccellente progettista e direttore dei lavori, scomparso qualche mese fa. Grazie alla sua opera attenta e precisa siamo riusciti a dimostrare nelle sedi opportune la qualità del nostro operato professionale e lo spirito con il quale è stato portato avanti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere bloccato, svolta al Tar grazie all'emendamento del senatore casertano

CasertaNews è in caricamento