Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Via libera per la Biblioteca Comunale Rionale

Sorgerà in piazza Di Monaco, nel rione Sant'Andrea, e verrà gestita dall'associazione Agorà che allestirà anche una mostra permanente delle tradizioni del rione

Il Comune di Santa Maria Capua Vetere, con la delibera di giunta approvata oggi (1 settembre), istituisce la nuova Biblioteca Comunale Rionale che nascerà in piazza Di Monaco, rione Sant’Andrea. Si tratta della seconda Biblioteca Comunale Rionale dopo quella inaugurata lo scorso aprile nel rione Sant’Agostino. 

Sarà un luogo in cui le persone di tutte le età potranno esplorare il mondo attraverso la lettura e l'apprendimento, con una vasta collezione di libri, ma vi sarà soprattutto uno spazio riservato ai piccoli lettori, diventando così laboratorio di apprendimento in grado di favorire l’avvicinamento affettivo ed emozionale del bambino al libro e fornendo le competenze necessarie per realizzare un rapporto attivo-creativo e costruttivo con il libro stesso.

Inoltre il Centro Civico che ospiterà la Biblioteca Comunale Rionale diventerà anche un luogo espositivo delle tradizioni del quartiere, grazie alla sinergia con l’associazione culturale Agorà, a cui è affidata le gestione, che allestirà una sala con antichi attrezzi agricoli e reperti, dando così ai cittadini la possibilità di immergersi in un viaggio attraverso le tradizioni del rione. 

Santa Maria Capua Vetere, fra i primi Comuni già “Città che legge” per il biennio 2022/23 su nomina del CEPELL ma anche primo Comune della Campania a disporre dal 2019 del “Patto per la Lettura”, in questo modo rafforza ancora di più la sua offerta di lettura e cultura, in aggiunta anche alla rinnovata identità di piazzetta Malatesta. 

“La Biblioteca Comunale Rionale - hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e l’assessore Anna Maria Ferriero - è molto più di un luogo per prendere in prestito libri; è un centro di educazione, cultura e comunità, capace di promuovere l'apprendimento continuo, la scoperta e l'inclusione sociale, rendendo la conoscenza accessibile a tutti. L'inaugurazione di questa biblioteca, grazie anche all’ottimo lavoro di Enzo Oliviero e dei ragazzi del Servizio Civile, rappresenta un ulteriore investimento nella crescita e nello sviluppo della nostra comunità diventando un nuovo luogo di aggregazione in cui i residenti possono incontrarsi, condividere idee e arricchire le loro vite attraverso il potere della lettura e dell'apprendimento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera per la Biblioteca Comunale Rionale
CasertaNews è in caricamento