Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Calvi Risorta

Antenna telefonica sul terreno privato, scoppia la bagarre

Il sindaco valuta la sospensione dei lavori, l'opposizione sbraita in Assise

Una nuova antenna telefonica scatena la discussione a Calvi Risorta e manda nel panico decine di famiglie. L'antenna è già in via di installazione in un terreno privato e la discussione è arrivata fino in consiglio comunale col botta e risposta tra il sindaco Giovanni Lombardi e il consigliere di opposizione Vito Taffuri scaturito da una interrogazione della minoranza. 

Il Sindaco Lombardi ha aperto la discussione spiegando che il Comune ha ricevuto un'istanza da parte di una società interessata a installare un'antenna su terreno privato. Ha sottolineato il ruolo dei servizi di telecomunicazione come servizio pubblico e il favore legislativo nei confronti di tali installazioni. "Il Comune dispone però di un regolamento del 2012, ma considerando i continui cambiamenti tecnologici e legislativi, è necessario valutarne l'attualità. Dobbiamo decidere se applicarlo o sospendere i lavori in corso" ha affermato il Sindaco.

Il consigliere di opposizione Taffuri ha replicato criticando la mancanza di chiarezza da parte del tecnico comunale sull'applicabilità del regolamento esistente. Ha sottolineato che la vetustà di un regolamento non dovrebbe escluderne automaticamente l'applicazione, citando esempi di leggi italiane risalenti al 1800. "La vetustà non è una scusa sufficiente per evitare di applicare le disposizioni vigenti. Al contrario, è essenziale capire se il regolamento attuale può essere applicato" ha dichiarato Taffuri.

Alla domanda del consigliere Taffuri su quanto tempo il Comune impiegherà per le verifiche e le determinazioni sulla vicenda, il Sindaco ha rassicurato che i lavori non sono ancora terminati, e il Comune "si determinerà tempestivamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenna telefonica sul terreno privato, scoppia la bagarre
CasertaNews è in caricamento