rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Ambiente Vitulazio

Tensioni sindaco-Pd, denuncia e niente sede per il tesseramento

Nervi tesi fra i dem e il primo cittadino, dopo alcuni attacchi in merito ad un evento comunale sui beni confiscati

Nervi tesi fra il sindaco di Vitulazio, Antonio Scialdone, e il circolo cittadino del Partito Democratico. Al centro della discussione alcuni attacchi dem al primo cittadino, che hanno innescato una denuncia.

“Ho affidato alla magistratura la difesa della mia onorabilità, della mia dignità e della mia persona anche per tutto quello che rappresento, la nostra Vitulazio. E’ inaccettabile che i rappresentati di un partito politico, il Pd, a Vitulazio non abbiano capacità di confronto se non con l’offesa, la denigrazione, la diffamazione.Tutto questo è assolutamente grave. Quello che è accaduto ha offeso l’intera comunità vitulatina.E’ stata offesa Vitulazio, la nostra Vitulazio. Vitulazio non può e non deve essere offesa”, ha detto Scialdone. Il riferimento, a quanto si apprende, è ad alcune dichiarazioni in merito ad un evento sui beni confiscati.

Al centro delle polemiche anche la mancata concessione di una sede ai dem, da parte del Comune, per l campagna di tesseramento. “Non ci concedono il "centro Agorà" questo sabato, a fronte della nostra richiesta per poter svolgere il tesseramento. Si tratta del tentativo di contrastare uno spazio democratico, di inquinare un evento che è una parte fondamentale della nostra comunità. È questo il sindaco che meritiamo? Un sindaco che, per una mera rappresaglia politica, presenta esposti contro un movimento fatto di suoi cittadini, arrivando finanche a impedire il tesseramento? È questo il modo di rappresentare democraticamente e civilmente la sua comunità?Noi non intendiamo sottostare a queste bassezze e a questi atti illegittimi, la nostra comunità non si merita questo. Dato che portiamo la democrazia nel nostro stesso nome, invitiamo i cittadini di Vitulazio che hanno a cuore i principi di libertà e democrazia a sposare la nostra causa tesserandosi e dimostrando che c'è un'alternativa. Perché il tesseramento lo faremo, non ci faremo intimidire dal novello podestà di Vitulazio”, dicono i dem, che sono ora in cerca di una nuova sede.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni sindaco-Pd, denuncia e niente sede per il tesseramento

CasertaNews è in caricamento