Ambiente

Francesco Iorio tecnico di fiducia della commissione permanente per la centrale nucleare

Cellole - La commissione permanente per la centrale nucleare, costituitasi qualche mese fa a Cellole, ha nominato nei giorni scorsi un tecnico di fiducia che seguirà da vicino i lavori di smantellamento del sito di Maiano. Si tratta di Francesco...

La commissione permanente per la centrale nucleare, costituitasi qualche mese fa a Cellole, ha nominato nei giorni scorsi un tecnico di fiducia che seguirà da vicino i lavori di smantellamento del sito di Maiano. Si tratta di Francesco Iorio, ingegnere ambientale, che per la sua competenza potrà fungere da supporto alla commissione nel lavoro di vigilanza e rappresenterà sicuramente anche una garanzia per l'intera cittadinanza cellolese. Tra l'altro fu proprio il sindaco Aldo Izzo a palesare nelle diverse tavole svoltesi in passato in Regione la volontà dell'amministrazione comunale di nominare un tecnico di fiducia. Tale iniziativa ha trovato il sostegno di tutti i componenti della commissione che hanno immediatamente provveduto alla nomina del tecnico. Gli stessi sono riusciti anche da ottenere dal responsabile dei rapporti con gli enti locali della Sogin Velletrani un invito a recarsi in centrale il prossimo 25 luglio alle ore 11 per constatare da vicino i lavori di decommissioning. "Cominciamo a vedere una certa apertura al dialogo da parte degli ingegneri della Sogin nei nostri confronti- ha dichiarato uno dei componenti della commissione, nonché presidente del consiglio comunale, Augusto Verrico-. Questo è molto importante in quanto la commissione si pone come garante nei confronti della cittadinanza e tutti i dubbi e le perplessità di ogni singolo cittadino possono avere delle risposte proprio per il lavoro che sta portando avanti la commissione. La Sogin dal suo canto ha compreso che è importante la collaborazione per rendere tutto molto più semplice".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco Iorio tecnico di fiducia della commissione permanente per la centrale nucleare

CasertaNews è in caricamento