Martedì, 18 Maggio 2021
Ambiente

'Terra dei fuochi', Findus e Orogel dicono no ai prodotti ortofrutticoli della Campania. Agricoltori: 'Non ha senso, solo marketing'

Caserta - Alcuni grandi marchi minacciano di lasciare il territorio tra Napoli e Caserta per tutelare la loro immagine dopo le polemiche sui terreni avvelenati e inquinati dai rifiuti della terra dei fuochi. Un marchio, "Terra dei fuochi"...

073340_terra_dei_fuochi_corpo_forestale

Alcuni grandi marchi minacciano di lasciare il territorio tra Napoli e Caserta per tutelare la loro immagine dopo le polemiche sui terreni avvelenati e inquinati dai rifiuti della terra dei fuochi. Un marchio, "Terra dei fuochi", affibbiato a un intero territorio, usato con logica generalizzante, rischia di distruggere il settore agricolo, tra i motori economici dell'intera area. Un documento dello scorso dicembre - racconta il Fatto - firmato dal responsabile dell'area acquisti del settore agricolo della Findus, spiega: "C'è un'area della Campania nella quale sono vietate tutte le coltivazioni senza deroghe possibili". Dentro quel perimetro delineato dalla Findus ci sono imprese agricole che riforniscono l'azienda alimentare. Così a quanto pare la Findus vorrebbe ridurre gli ordini nella zona di Napoli e Caserta. L'azienda di fatto vuole negare qualunque legame con la Terra dei fuochi, ma si ha l'impressione che la decisione di mollare il mercato campano non sia basata su ricerche e approfondimenti scientifici, bensì solo una scelta di marketing.
Via anche la Orogel - "Non abbiamo mai acquistato prodotti ortofrutticoli nella cosiddetta 'Terra dei fuochi'. In via preventiva, abbiamo recentemente deciso di limitare ulteriormente le aree di approvvigionamento nella Regione Campania di patate e verze", rispondono dalla Findus. Una cautela assunta nei confronti dei fornitori e consumatori. La conferma arriva da Orogel. Anche in questo caso l'azienda è ponta a chiudere le porte ai coltivatori di Napoli e Caserta: "Bisogna garantire che l'approvvigionamento di materie prime non provenga dalle suddette aree".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Terra dei fuochi', Findus e Orogel dicono no ai prodotti ortofrutticoli della Campania. Agricoltori: 'Non ha senso, solo marketing'

CasertaNews è in caricamento