menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti tossici nel sottosuolo, Izzo tranquillizza i cittadini

Cellole - Rifiuti tossici nel sottosuolo: i cittadini del Comune di Cellole possono tirare un sospiro di sollievo perché il Ministero della Salute ha assicurato che nessun dossier riguarda il territorio cellolese in merito allo sversamento di...

Rifiuti tossici nel sottosuolo: i cittadini del Comune di Cellole possono tirare un sospiro di sollievo perché il Ministero della Salute ha assicurato che nessun dossier riguarda il territorio cellolese in merito allo sversamento di materiale pericoloso. A darne notizia con non poca soddisfazione è il sindaco, Aldo Izzo, che in queste ore ha ricevuto una nota ufficiale da parte del sottosegretario del Ministero dell'Ambiente, Paolo Fadda. Quest'ultimo proprio qualche tempo fa aveva ricevuto una mail da parte del primo cittadino che chiedeva se per caso anche il territorio del Comune di Cellole fosse interessato dallo sversamento di fusti tossici nel sottosuolo. "Desidero chiederle, con estrema urgenza e cortesia, un incontro per conoscere in modo ravvicinato e preciso perché anche il mio territorio viene definito tra i più inquinati della regione Campania, e se veramente esistono dossier circa rifiuti tossici riguardanti il territorio del Comune di Cellole", si leggeva nella mail del sindaco. Ebbene, la risposta è arrivata quasi immediata da parte del sottosegretario Fadda. "Con la presente la informiamo- si legge nella nota-, avendo proceduto ad assumere le opportune informazioni presso la competente Direzione Generale della Prevenzione nonché presso l'Istituto Superiore di Sanità, di non essere a conoscenza di alcun dossier concernente rifiuti tossici riguardanti il territorio del Comune di Cellole". Il sindaco Izzo, dunque, ha tirato un sospiro di sollievo dopo aver ricevuto la nota tranquillizzante del Ministero circa l'insussistenza di dossier riguardanti il Comune di Cellole. "Questo non significa abbassare la guardia e dormire sonni tranquilli- ha comunque aggiunto il primo cittadino-. L'attenzione resta alta, l'opinione pubblica e le associazioni saranno sempre sollecitate a verificare se esistono siti particolari. In ogni caso la nostra cittadinanza può ritenersi ora più serena". Tra l'altro il sindaco sta esercitando un lavoro di indagine insieme ad altri medici della zona sulla prevalenza del numero delle malattie tumorali sul territorio cellolese. I dati saranno poi confrontati con altri territori sia campani che nazionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento