menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FareAmbiente: Censimento e bonifiche dei siti contaminati con Pawlonia e Canapa

Caserta - Nei giorni scorsi, a seguito della festa regionale di FareAmbiente Campania, il Coordinatore Regionale, avvocato Francesco della Corte, d'intesa con il Presidente Nazionale il Prof. Vincenzo Pepe e con i coordinatori provinciali, ha...

Nei giorni scorsi, a seguito della festa regionale di FareAmbiente Campania, il Coordinatore Regionale, avvocato Francesco della Corte, d'intesa con il Presidente Nazionale il Prof. Vincenzo Pepe e con i coordinatori provinciali, ha inviato una nota all'Assessore Regionale all'Agricoltura On.le Daniela Nugnes, per sottoporgli delle proposte operative, come di seguito elencate e così' come già verbalmente anticipate:1)Proposta di istituire un tavolo tecnico composto da esperti in progettazione comunitaria per il settore agricolo-alimentare, affinchè la Campania possa risultare protagonista beneficiaria dei Fondi comunitari che verranno erogati attraverso il Piano di Sviluppo Rurale (P.S.R) 2014/2010;2)Proposta di istituzione di corsi su Dieta Mediterranea, Agricoltura Biologica e Tutela della salute nelle scuole dell'obbligo;3)Censimento e bonifiche dei siti contaminati con Pawlonia e Canapa per la riqualificazione dei territori campani inquinati.L'avvocato della Corte, ribadisce che mai come adesso è indispensabile un intervento concreto e repentino delle istituzioni, in campi come quello agricolo-alimentare, che solo in n Campania rappresenta un indotto economico pari a circa due miliardi di euro annui, e che negli ultimi tempi, a causa di una gestione dell'ambiente a dir poco scellerata, versa in condizioni di stremo. Questi interventi, aggiunge, devono essere mirati ed incisivi, come ad esempio, a partire dalla diffusione, sin dalle scuole primarie, dell' educazione ambientale intesa come educazione civica, che vada ad incidere anche sull'alimentazione, perché in questo modo si riducono, ab initio, le diverse e complesse patologie legate ad una non corretta alimentazione.Altro punto focale dovrà essere quello di individuare con certezza i siti da bonificare, attraverso un monitoraggio-censimento, e nel caso in cui alcuni di essi non fossero adibiti ed idonei alla coltivazione alimentare, procedere alle coltivazioni no food come la pawlonia e la canapa, che oltre a non finire sul tavolo dei cittadini, essi hanno anche un effetto depurativo dei terreni, così come scientificamente dimostrato, nonché hanno un discreto mercato, tutelando allo stesso tempo l'ambiente, la produttività ed i posti di lavoro.Ultima richiesta rivolta all'Assessore regionale all'Agricoltura On.le Daniela Nuges, riguarda la costituzione di un tavolo tecnico permanente affinchè l'agricoltura della Campania possa accedere con successo ai fondi erogati dal PSR (Piano di Sviluppo Rurale) 2014/2020, in modo che questi ultimi non siano spalmati sulle altre nazioni, così come è successo negli anni precedenti, non essendo stati presentati progetti adeguati e degni di attenzione.Infine, FareAmbiente Campania seguirà con attenzione e costanza le predette richieste, in modo che con la voglia comune di"fare"e con una proficua sinergia tra le associazioni e le istituzioni, ben presto la nostra amata terra possa allontanarsi dal baratro nel quale stava inevitabilmente finendo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento