menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
064557_manifestazione_louttaro

064557_manifestazione_louttaro

Bonifica zona Lo Uttaro, la battaglia dei comitati continua

San Nicola la Strada - All'indomani della manifestazione popolare a favore della bonifica della zona Lo Uttaro, fortemente voluta dal nostro comitato ed appoggiata da tutte e quaranta le associazioni che si sono unite nel corso di brevissimo tempo...

All'indomani della manifestazione popolare a favore della bonifica della zona Lo Uttaro, fortemente voluta dal nostro comitato ed appoggiata da tutte e quaranta le associazioni che si sono unite nel corso di brevissimo tempo (circa un mese) per caldeggiare la problematica, possiamo trarre un bilancio alquanto positivo specialmente sulla sensibilizzazione della popolazione alla criticità del momento. Al di là della presenza massiccia della gente sannicolese, sammarchese, maddalonese e marcianisana si è avuto e si continua ad avere uno scambio diretto di informazioni con il cittadino attraverso i gazebo appostati dalle varie associazioni aderenti, che a fine settimana stanno raccogliendo firme per Lo Uttaro , per la piscina comunale sannicolese, e per tante altre iniziative tendenti a risolvere problematiche che fino a poco tempo fa non si conoscevano neppure. Non parliamo poi delle trasmissioni delle emittenti locali. New Radio Network di Maddaloni, Radio Caserta Nuova di San Nicola ,Tv Luna , che continuano a tempestare gli ascoltatori con programmi mirati a far conoscere a tutti i retroscena, per tanto tempo, tenuti nascosti sulle condizioni di vita delle popolazioni di Terra di lavoro. E poi i giornali , Sabato non solo Sport, la Gazzetta di Caserta, e tutta la "carta" on line che provvedono con costanza a tener calda l'attenzione ed a non far abbassare la guardia su questi argomenti, a dir vero scomodi, per chi li gestisce. Un rammarico profondo per RAI tre e per i maggiori quotidiani nazionali , che pur essendo stati sollecitati a dare ampia informativa sugli avvenimenti, hanno glissato completamente la manifestazione. E questa è l'immagine del Sud abbandonato a se stesso ed alle proprie forze anche da chi è preposto a sostenerlo ed aiutarlo. Ma il bagno di folla di giovedì 27 giugno non deve distrarci da tutto il resto. L'altra settimana, è stata cruciale per San Nicola la Strada, sommersa ancora una volta da tonnellate di rifiuti non raccolti a causa di uno sciopero degli addetti ai lavori. Nessuna spiegazione da parte del "palazzo" comunale. Nessun invito a comportarsi in un certo modo in una situazione di precarietà, nessun controllo per evitare abusi. Conseguenza: la raccolta differenziata è andata a farsi benedire e soprattutto si è dato adito ai soliti "cecchini" di approfittare della situazione di sballo e di depositare in strada ogni sorta di rifiuto , da materassi a mobiletti a sedie vecchie etc etc. A proposito,nella zona Michitto all'altezza di via Cosenza si sta riformando la "discarica di quartiere". C'è già una bella quantità di suppellettili che qualcuno ha ritenuto di dismettere occupando il suolo pubblico. Tutto ciò stride enormemente con la partecipazione di massa alla marcia per Lo Uttaro. A che vale dimostrare, per recuperare un sito adibito a discarica per tanti anni, se poi si contribuisce a formarne altre proprio in mezzo alle strade cittadine, approfittando di un momento di confusione e di mancanza di controllo? Tutto nasce proprio dalla consapevolezza di aver o non un senso civico e di saper o non vivere in comunità. Se non riusciamo neppure a fare questi distinguo è inutile parlare del resto; è inutile accusare la macchina comunale o chi per essa; è inutile rimanere in un contesto sociale simile in quanto non c'è nulla di sociale, non c'è nulla di comunitario, non c'è nulla che possa farci identificare come persone responsabili e capaci di vivere insieme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento