Visioni e previsioni: una mostra itinerante per gli architetti che operano nel territorio casertano

Si tratta di un seminario formativo, che si svolgerà al Museo archeologico di Santa Maria Capua Vetere, promosso dall'Ordine degli Architetti di Caserta

Il Polo Museale della Campania accoglie nel Museo archeologico dell’antica Capua il 21 novembre il progetto itinerante "Visioni e previsioni”, con il quale l'Ordine degli architetti di Caserta ha voluto offrire ai suoi iscritti e al territorio, sul quale quotidianamente opera, uno spaccato urbano, sociale, relazionale, dei familiari luoghi del nostro vivere.

Lo sviluppo itinerante del programma ha preso avvio da Sessa Aurunca, ha fatto tappa a Piedimonte Matese per poi giungere al terzo, importante appuntamento con Santa Maria Capua Vetere con una giornata densa di appuntamenti che avrà inizio la mattina con la visita alla Fondazione per le Arti Visive di Palazzo Vitale e l’incontro con Luigi Spina

proseguirà nel pomeriggio con i saluti istituzionali del Direttore del Polo Museale della Campania Anna Imponente, del Soprintendente Salvatore Buonomo, Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Caserta e Benevento, del Sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra e del presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Caserta, Raffaele Cecoro, che daranno avvio al seminario coordinato dalla dott.ssa Ida Gennarelli – Direttore Museo Archeologico dell’Antica Capua, che vedrà gli interventi di Paolo Mascilli Migliorini – Direttore del  Palazzo Reale di Napoli; di Massimiliano Rendina – Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli; di Jolanda CapriglionePresidente Club per l’Unesco di Caserta e le conclusioni di Massimo Lettieri Carfora – Presidente Commissione Ambiente, Paesaggio, Sostenibilità e Bioarchitettura, le cui riflessioni, sui variegati e controversi scenari di relazioni e urbanità, anticiperanno e annunceranno gli incontri in programma per i prossimi mesi, fino alle conclusioni nella Reggia di Caserta.

Il coinvolgimento come parte esperta e attiva degli architetti e delle loro sensibilità sulle problematiche dell'habitat, nell'irrefrenabile sua evoluzione temporale, ha donato alla sequenza di incontri il senso di una nuova forma di impegno culturale attivo, di giornalismo. Infine, dopo il racconto per immagini della nuda realtà, della quota necessariamente "visiva" del processo indagato, cerca e trova spazio nel dibattito, l'opportunità di osare "visionarie" configurazioni e scene per nuovi modelli di città per un futuro incalzante.

Letture nuove e scatti delle fotocamere, che fedelmente accompagnano, fin dagli studi universitari, gli architetti, metteranno in luce con la mostra fotografica “Una proiezione visionaria dell’idea di Città” un territorio lacerato che non dimentica il suo colto passato.

“La mostra si snoderà nel Museo archeologico dell’antica Capua ed entrerà in contatto con la collezione archeologica, creando un connubio intricato con le presenze e le stratificazioni del passato che, oggi, rappresentano il nostro contemporaneo”, così Ida Gennarelli, direttore del Museo Archeologico dell’Antica Capua, del Mitreo e dell’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, invita la comunità ad essere parte attiva di questo processo ideale.

Il programma 

Mostra fotografica itinerante “Una proiezione visionaria dell’idea di Città”, Museo Archeologico dell’antica Capua di Santa Maria Capua Vetere (CE)

In mostra Gli aspetti “NEGATIVI E POSITIVI” del territorio

21 novembre 2019

Dalle 10,00 alle 19,00

Programma:

Ore 10,00 – Registrazione partecipanti;

Ore 10,30 – Visita alla Fondazione per le Arti Visive di Palazzo Vitale “Una identità ritrovata” dott. Luigi Spina – Fotografo;

Ore 11,45 – Visita all’Anfiteatro Campano Nei luoghi della storia dell’antica Capua Dott.ssa Ida Gennarelli – Direttore Museo archeologico dell’antica Capua, Mitreo e Anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere – Polo Museale della Campania;

Ore 13,00 – Apertura della rassegna fotografica. Presentazione dell’architetto Angiola Maria Lettieri – Componente Commissione APSB;

Ore 13,30 – Buffet

Ore 15,00 – Saluti istituzionali:

dott.ssa Anna Imponente – Direttore Polo Museale della Campania;

arch. Salvatore Buonomo – Soprintendente Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Caserta e Benevento;

avv. Antonio Mirra – Sindaco di S. Maria Capua Vetere;

arch. Raffaele Cecoro – Presidente Ordine Architetti PPC di Caserta;

Ore 15,30 – Seminario. Coordina dott.ssa Ida Gennarelli – Direttore Museo Archeologico dell’Antica Capua, Mitreo e Anfiteatro Campano di S. Maria Capua Vetere – Polo Museale della Campania;

Ore 16,00 – Paesaggi culturali arch. Paolo Mascilli Migliorini- Direttore Palazzo Reale di Napoli – Polo Museale della Campania;

Ore 16,45 – Visioni e Previsioni: Un confronto tra architettura e paesaggio prof. arch. M. Rendina – Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli;

Ore 17,30 – Il Paesaggio come misura – prof.ssa Jolanda Capriglione – Presidente Club per l’Unesco di Caserta;

Ore 18,15 – Sintesi e dibattito – arch. Massimo Lettieri Carfora – Presidente Commissione APSB

locandina ok (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università: in Italia niente più ingegneri, architetti, scienziati e statisti

  • Prestigioso riconoscimento europeo per gli alunni della Mazzocchi

  • Roberto Vecchioni a Caserta ospite del liceo Manzoni

  • L’Istituto Alessio Simmaco Mazzocchi in visita al Parlamento Europeo

  • La testimonianza della 'mamma coraggio' commuove gli studenti del "Santagata"

  • Riapre 'a metà' la scuola colpita dal fulmine

Torna su
CasertaNews è in caricamento