Lunedì, 22 Luglio 2024

La tradizione di Pasqua: ecco la pastiera di Chirico Pasticcieri | VIDEO

Pasqua è alle porte e la pastiera non può mancare sulle tavole per festeggiare la Resurrezione di Gesù Cristo. Per farci spiegare la ricetta perfetta della pastiera ci siamo rivolti a una delle pasticcerie più famose di Caserta: "Chirico Pasticcieri" in via Battistessa. Qui papà Antonio insieme al figlio Raffaele prepara ogni giorno dolci apprezzatissimi. E ovviamente nel periodo pasquale è la pastiera la regina che non può mai mancare in vetrina.

"Chirico Pasticcieri" nasce da Antonio Chirico che, dopo l'esperienza di 25 anni insieme al fratello Gennaro alla pasticceria "Chirico" ha deciso di aprire, insieme alla moglie e ai figli Raffaele e Davide, una propria pasticceria, nel 2018. "La scelta di aprire in via Battistessa - spiega Davide Chirico, che si occupa dell'ambito amministrativo - è stata presa per due motivi. Il primo perché si trattava di un palazzo di nuova costruzione, con la possibilità di espanderci, il secondo perché siamo vicini alla Reggia e quindi anche intercettiamo anche una buona fetta di turisti. All'esperienza di mio padre Antonio si è aggiunta l'innovazione di mio fratello Raffaele, che ha studiato fuori. Tutti i nostri prodotti sono artigianali e abbiamo implementato anche numerose varianti, come la colomba con impasto di cereali e amarene. Senza, ovviamente, dimenticare i prodotti della tradizione e quindi pastiere, casatielli, tortani, pizze rustiche anche con varianti per chi gradisce prodotti più leggeri e digeribili. E stiamo pian piano aggiungendo dolci anche per intolleranti e vegani, sempre perché vogliamo andare incontro alle esigenze e alle richieste dei clienti".

Per quanto riguarda la pastiera e più in generale la pasticceria è Raffaele a seguire le orme di papà Antonio: "Ho iniziato da giovanissimo e dopo l'Alberghiero decisi di andare a Brescia per frequentare la scuola di Iginio Massari per 3 mesi. Al termine del corso ho fatto uno stage di 3 mesi alla pasticceria Martesana di Milano. Alla pasticceria tradizionale si può affiancare quella innovativa, che oltre ad essere buona rappresenta un'esperienza diversa ad ogni morso".

Chirico Pasticcieri Caserta

La pastiera di "Chirico Pasticcieri" è fatta con grano grezzo che viene lavato e cotto - con una noce di burro, buccia di limone grattugiata e acqua fino a ricoprire tutto il grano - per una migliore resa, a cui poi si aggiungono i canditi. Questo composto viene amalgamato a quello ottenuto con ricotta mista bufala, zucchero e millefiori. Quindi si aggiungono le uova sbattute (gli ingredienti del ripieno: 450 grammi di ricotta, 450 grammi di zucchero, 6 uova, 450 grammi di grano, 50 grammi di canditi, una buccia di limone, aroma millefiori).

Per quel che riguarda, invece, la pasta frolla (gli ingredienti: 350 grammi di farina, 2 uova, 140 grammi di burro, 140 grammi di zucchero, una nocciolina di vaniglia 'bourbon' e buccia di limone), si mescolano burro, buccia di limone grattugiata, vaniglia, uova e zucchero. Quando poi si aggiunge la farina bisogna lavorare poco il composto per evitare che la farina sprigioni il glutine che renderebbe duro il composto. Una volta realizzato il nostro panetto, va fatto riposare per un giorno intero in frigorifero coperto con la pellicola. Dopo averla stesa è pronta per essere posizionata nei ruoti e per realizzare le strisce che serviranno a completare la pastiera.

Una volta che tutto è pronto, il ripieno viene versato nel ruoto e vengono posizionate le strisce (preferibilmente 7 come indicato dalla tradizione). Quindi in forno a 180 gradi per 45-50 minuti e comunque fino a quando non si dora sopra. A quel punto va tolta dal forno, lasciata riposare ed è pronta per essere assaggiata, magari dopo una spolverata di zucchero a velo.

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

CasertaNews è in caricamento