Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ferita da un proiettile a Capodanno, si indaga per tentato omicidio | VIDEO

 

La Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo per tentato omicidio della ragazza ferita a Capodanno da un proiettile vagante in piazza Giovanni XXIII ad Aversa. 

In queste ore gli agenti del commissariato normanno, insieme alla polizia scientifica, stanno effettuando le prove balistiche per capire la traiettoria del proiettile che ha centrato all'addome Giovanna, la 19enne che, intorno a mezzanotte, è stata colpita mentre si trovava sul balcone di un'abitazione al quatro piano delle palazzine popolari. 

Al momento l'ipotesi è che il colpo sia stato esploso dall'alto anche se non si esclude che possa essersi trattato di un colpo a parabola o di rimbalzo che ha attraversato il corpo della ragazza dall'addome fino al gluteo, da dove è stato estratto dai medici dell'ospedale Moscati di Aversa in seguito ad un'operazione chirurgica. Fortunatamente non sono stati toccati organi vitali e, dopo l'operazione, la giovane è in ripresa. Ieri anche il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, si è recato in visita alla giovane ferita all'ospedale Moscati.

In piazza Giovanni XXIII gli agenti del commissariato di Aversa, guidato dal primo dirigente Vincenzo Gallozzi, hanno repertato 5 bossoli. Da verificare se una delle ogive trovate a terra sia compatibile con quella estratta dal gluteo della 19enne. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento