menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091227083220_Conferenze

20091227083220_Conferenze

Botti di capodanno, studenti a lezione dai carabinieri

Caserta - Anche quest'anno, il Comando Provinciale Carabinieri di Caserta ha organizzato, durante tutto il mese di dicembre 2009 e fino alla pausa natalizia, un ciclo di conferenze per sensibilizzare gli studenti sulla pericolosità dei fuochi...

Anche quest'anno, il Comando Provinciale Carabinieri di Caserta ha organizzato, durante tutto il mese di dicembre 2009 e fino alla pausa natalizia, un ciclo di conferenze per sensibilizzare gli studenti sulla pericolosità dei fuochi d'artificio, problematica particolarmente avvertita in tutta la provincia.
L'iniziativa, intrapresa in accordo con gli istituti scolastici interessati, raccoglie, con il passare del tempo, sempre maggiori adesioni ed ha suscitato nel corrente anno l'interesse anche di Amministrazioni comunali e Centri parrocchiali.
Il ciclo di conferenze si è sviluppato attraverso quindici incontri - ad alcuni dei quali ha presenziato personalmente il Comandante Provinciale Col. Crescenzio NARDONE - tenutisi presso le scuole elementari, medie e superiori di varie località del casertano, tra cui si citano Bellona, Grazzanise, Parete e Vairano Scalo, nonché presso la Casa Comunale di Curti e presso il Centro parrocchiale di Vitulazio.
Nel corso delle conferenze, tenute dai militari "artificieri antisabotaggio" del Comando Provinciale di Caserta, sono stati evidenziati i pericoli derivanti dall'utilizzo di manufatti pirotecnici attualmente in circolazione, nonché i rischi connessi alla presenza sul territorio nazionale di residuati bellici inesplosi. Al termine di ogni incontro sono stati distribuiti agli studenti opuscoli contenenti utili notizie proprio sui pericoli, sulla prevenzione e sulle conseguenze penali in tema di "pirotecnìa".
Gli artificieri hanno inoltre illustrato le varie tipologie di materiale pirotecnico attualmente in circolazione ed eseguito dimostrazioni pratiche con le attrezzature in dotazione, tra cui il "robot" per la rimozione di ordigni.
Alle conferenze hanno partecipato complessivamente circa tremila persone.

Nel frattempo prosegue incessante da parte dei Carabinieri della provincia di Caserta l'attività di contrasto alla vendita ed all'utilizzo di materiale esplodente, che ha fatto già registrare il sequestro di alcuni quintali di artifizi pirotecnici di genere proibito.
I controlli proseguiranno senza sosta per tutto il periodo delle festività natalizie e di capodanno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento