Gomorra, è boom di richieste per la stanza d’albergo di ‘Ciro l’immortale’

Nella serie è utilizzata come casa dall’attore casertano Marco D’Amore

La stanza d'albergo utilizzata per le riprese di 'Gomorra'

La lunga scia provocata dal successo clamoroso di ‘Gomorra’ non ha fine. Da poco più di una settimana è terminata la terza stagione, con la morte di Ciro Di Marzio, interpretato dall’attore casertano Marco D’Amore, ma i risvolti nella vita reale della fortunata fiction di Sky hanno dell’incredibile.

Ne sanno qualcosa i gestori dell’hotel Mignon, un albergo spartano come tanti che si possono trovare nelle vicinanze della stazione centrale di Napoli, nei dintorni di piazza Garibaldi. Qui però, come riferisce l’agenzia Omninapoli, vi è stato un vero e proprio boom di prenotazioni. ‘Colpa’ delle scene girate nella stanza 60, quella in cui il personaggio di Ciro Di Marzio alloggiava dopo il ritorno dalla Bulgaria alla sua Napoli.

Moltissimi turisti infatti sono disposti a trascorre una notte a prezzi superiori nella “stanza di Ciro”, nonostante le recensioni dell’hotel a due stelle non siano particolarmente positive.  “Molte persone, anche stranieri - spiega uno dei collaboratori del Mignon all’agenzia Omninapoli - ha voluto pernottare in questo luogo, sulla scia del successo di Gomorra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

Torna su
CasertaNews è in caricamento