'Brivido caldo', secondo film al cineforum estivo del Bistrot

Arienzo - Una lussuriosa Kathleen Turner, la magica colonna sonora di John Barry, una travolgente narrazione di eros e inganni sono gli ingredienti di Brivido caldo (1981), di Lawrence Kasdan, secondo appuntamento di Una lunga estate calda...

Una lussuriosa Kathleen Turner, la magica colonna sonora di John Barry, una travolgente narrazione di eros e inganni sono gli ingredienti di Brivido caldo (1981), di Lawrence Kasdan, secondo appuntamento di Una lunga estate calda, rassegna cinematografica in dodici pellicole, curata dal critico e giornalista Mario Tirino presso il Bistrot Caffè Letterario di Arienzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il film, in programma lunedì 27 alle 22, narra di un giovane avvocato (interpretato da William Hurt), che si lascia sedurre dalla sensuale e irresistibile Matty (Kathleen Turner). La dark lady, dopo averne conquistato la fiducia, lo precipita in una terribile trappola criminale dalla quale sarà impossibile districarsi.Il film cult di Kasdan si inserisce perfettamente nel tema scelto per il cineforum estivo del locale suessolano, ovvero l'estate come ambito fisico e psichico in cui saltano i confini prestabiliti e la razionalità lascia spazio all'istinto e alle passioni.Prossimo appuntamento, lunedì 4 luglio, sempre alle 22, con Stand By Me (1981) di Rob Reiner. Il programma completo si può richiedere via e-mail all'indirizzo mario.tirino@gmail.com.
Il Bistrot Caffè Letterario di Arienzo si propone con questa rassegna di offrire uno spettacolo cinematografico di qualità a tutti i curiosi e gli appassionati a cavallo tra le province di Benevento (Valle Caudina) e Caserta (Valle di Suessola), colmando così l'assenza di sale sul territorio. Inoltre, il giovanissimo direttore artistico Luigi Carfora, dopo aver portato ad Arienzo eventi letterari e musicali, completa il quadro dell'offerta, consolidando il Bistrot come un attrattore culturale per una vasta fascia di pubblico di tutte le età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Treno deragliato, chiuso un tratto dell'A1. Automobilisti 'sequestrati' in autostrada

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento