menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Strane Coppie', 12 autori raccontano 12 grandi classici italiani, francesi, spagnoli e tedeschi

Napoli - Il ciclo letterario Strane Coppie, organizzato dalla Lineascritta Laboratorio di Scrittura Creativa e da Instituto Cervantes, Goethe Institut, Institut Français de Naples in collaborazione con l'antica sartoria Cilento 1780, si...

Il ciclo letterario Strane Coppie, organizzato dalla Lineascritta Laboratorio di Scrittura Creativa e da Instituto Cervantes, Goethe Institut, Institut Français de Naples in collaborazione con l'antica sartoria Cilento 1780, si arricchisce per la sua terza edizione di una esclusiva anteprima ospitata nel Salotto Cilento, un salotto privato, lontano dai riflettori, che apre le sue porte ogni mese per conversazioni ed incontri culturali. Sarà Ugo Cilento, patron dell'omonima maison di moda maschile a ricevere, giovedì 27 gennaio alle ore 19,00 i direttori degli istituti di cultura Maria Isabel Serrano Sanchez ( Instituto Cervantes); Maria Carmen Morese (Goethe Institut); Fabrice Morio (Institut Français de Naples) che insieme ad Antonella Cilento, scrittrice e fondatrice de Lalineascritta Laboratorio di Scrittura Creativa presenteranno l'edizione 2011 di Strane Coppie."Strane Coppie - racconta l'ideatrice Antonella Cilento - è ormai diventato un appuntamento di respiro europeo molto consolidato ed atteso in città; di anno in anno proponiamo un ricco ventaglio di romanzi classici che gli autori contemporanei raccontano e 'difendono' con grande puntualità e passione ; questa formula richiama ad ogni appuntamento un pubblico sempre più numeroso ed attento"."Dopo la moda, l'arte e l'enogastronomia, sono lieto di aprire le porte del mio salotto ad un momento di discussione ed approfondimento culturale" è quanto sostiene Ugo Cilento. Il suo Salotto ospita parte della ricca collezione di casa Cilento, frutto non solo dell'attività plurisecolare della maison, ma anche della ricerca che Ugo svolge da anni in giro per il mondo per recuperare e valorizzare la memoria storica del settore.
Nel corso della serata, l'attrice Imma Villa leggerà alcune pagine tratte dai classici scelti per l'edizione di quest'anno, mentre Salvatore De Gennaro, patron della bottega gastronomica 'La Tradizione' di Vico Equense curerà una raffinata degustazione di prelibatezze campane.Il ciclo parte giovedì 3 febbraio alle ore 18.00, presso l'Istituto Francese di Napoli, con 'Infanzie' che mette a confronto Il piccolo principe di Antoine de St-Exupery e Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi raccontati da Riccardo D'Anna e Lia Levi; letture di Giancarlo Casentino.Giovedì 3 marzo, al Goethe Institut è la volta di 'Guerre' con la Medea di Christa Wolf e La Pelle di Curzio Malaparte, presentate da Anna Maria Carpi e Giuseppe Montesanto; letture di Imma Villa.
Giovedì 24 marzo all'Instituto Cervantes, Domenico Starnone e Walter Siti parlano di 'Gioventù Bruciate' attraverso le pagine di Lazarillo di Tormes (Anonimo autore del Lazarillo) e Ragazzi di vita (Pier Paolo Pasolini); letture di Lucio Allocca.

Il 14 aprile, all'istituto francese di via Crispi, due autrici, Elisabetta Rasy e Laura Bosio si confrontano su 'Le declinazioni del sentimento' attraverso le pagine de L'Amante di Margherite Duras e i sillabari di Goffredo Parise; letture di Giorgia Palombi.
Il 5 maggio all'Istituto Cervantes, 'Postmoderno' con Luciano Del Sette e Generoso Picone sulle opere di Guillermo Cabrera Infante e Pier Vittorio Tondelli Tre tristi tigri e Altri Libertini; letture di Giovanni Meola.Chiude la il ciclo la coppia 'Inganni' con Marco Missiroli e Andrea Fazoli che, al Goethe Intistut rileggono Homo faber di Max Frisch e Un amore di Dino Buzzati; letture di Carmine Borrino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scooter contro auto, muore ragazzo di 17 anni

  • Cronaca

    Arrestato il consigliere comunale Danilo D'Angelo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento