menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101101064053_trvice1

20101101064053_trvice1

Mostra personale di Giovanni Biscardi: Una vita a colori alla Pro Loco del Trivice

Caserta - Inaugurata il 30 di ottobre, presso la sede della Pro Loco del Trivice in San Clemente di Caserta si tiene la Personale di Giovanni Biscardi, "Una vita a colori". Un omaggio all'eclettico artista casertano che gli amici della Pro Loco...

Inaugurata il 30 di ottobre, presso la sede della Pro Loco del Trivice in San Clemente di Caserta si tiene la Personale di Giovanni Biscardi, "Una vita a colori". Un omaggio all'eclettico artista casertano che gli amici della Pro Loco hanno voluto dedicare ad una vita intera spesa al servizio dell'arte. Più di trenta quadri di epoche diverse della vita artistica di Biscardi: figure e paesaggi, stati d'animo, scorci di paesi, prati in fiore, ritratti di donne viste o sognate, fanciulli, vecchi, un'umanità nuova ed antica. Così la brochure illustrativa: ""Una vita a colori" per celebrare una vita di pittura in cui i colori hanno acceso la speranza e aperto gli occhi sul mondo.Una vita, quella di Giovanni Biscardi, nata nelle frazioni del Trivice e che spesso ad esse ritorna per coglierne sapori, atmosfere, personaggi ? Questa mostra per riannodare il filo dei ricordi della sua infanzia e giovinezza ed insieme per celebrare l'artista e la persona che riceve quotidianamente la stima, l'affetto, l'amicizia - e che sempre contraccambia - della nostra Terra".
La mostra resterà aperta tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00 in via Galatina 98/100 San Clemente di Caserta.
Nell'occasione della mostra viene presentato anche il nuovo progetto della Pro Loco, quello del Centro Territoriale di Lettura, una piccola (per ora) biblioteca che nasce al servizio del territorio delle frazioni del Trivice: l'idea di una Biblioteca è nata dall'iniziativa di alcuni soci che hanno cominciato a lasciare dei libri in sede per permettere ai giovani e ai ragazzi di poter disporre di materiali di studio e di lettura. Un primo nucleo importante è stato frutto della donazione della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro e di privati: circa cento volumi , molti dei quali legati alla specificità dell'Associazione e cioè ricerche di storia locale; cataloghi d'arte, studi su monumenti locali. Altri testi riguardano narrativa, saggistica, romanzi per ragazzi, nonché una nutrita raccolta di riviste professionali.
Sta proseguendo intanto l'attività di ricerca e di raccolta dei libri, riviste, Vhs, cd, Dvd ed ogni altro mezzo informativo edito ed inedito per salvarli da una probabile distruzione e per metterli, invece, di nuovo a disposizione del pubblico.
La volontà di costituire nella sede della Pro Loco una biblioteca intende diffondere il gusto e la bellezza della lettura soprattutto tra le giovani generazioni, aiutare le persone in situazioni di svantaggio nel campo della lettura e dello studio e gli studenti del territorio nelle ricerche bibliografiche tematiche (consulenza ricerche scolastiche, ecc.), creare un centro di studi sul territorio e sulla storia locale, nonché un archivio multimediale delle tradizioni, studiare e diffondere le nuove tecnologie legate alla diffusione della lettura.

Tra le varie iniziative pensate vi sono, oltre naturalmente al servizio classico delle biblioteche di lettura e prestito, lo scambio di libri; attività di lettura ad alta voce e lettura animata per ragazzi e bambini; incontri con gli autori; corsi di dizione e lettura espressiva; donazione di un libro ai nuovi nati nel territorio della Pro Loco; conferenze e corsi sulle nuove tecnologie legate alla lettura e alla diffusione dei libri; collaborazione alla produzione di audiolibri per non vedenti o per persone in difficoltà di lettura.
Un progetto ambizioso al servizio della cultura e della promozione del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento