menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101029101425_MariaDiPietro

20101029101425_MariaDiPietro

Mostra Buenos Aires, un racconto fotografico di Maria Di Pietro

Napoli - Venerdì 5 novembre alle ore 18,00 si inaugura presso l'Archivio Fotografico Parisio diNapoli (Piazzetta Carolina, Porticato San Francesco di Paola) la mostra Buenos Aires, unracconto fotografico di Maria Di Pietro che focalizza...

Venerdì 5 novembre alle ore 18,00 si inaugura presso l'Archivio Fotografico Parisio diNapoli (Piazzetta Carolina, Porticato San Francesco di Paola) la mostra Buenos Aires, unracconto fotografico di Maria Di Pietro che focalizza l'attenzione sui mille volti della cittàcapoluogo dell'Argentina, simbolo per diverse generazioni di tutti i Sud del mondo, dei dirittinegati e di quelli richiesti con forza e determinazione.
Il reportage nasce dal viaggio compiuto dalla fotografa napoletana in occasione dellapartecipazione al XII Festival del Cinema dei Diritti Umani di Buenos Aires, al quale ègiunta come uno dei tre vincitori della seconda edizione del Festival del Cinema dei DirittiUmani di Napoli.Fortemente voluta dall'organizzazione del Festival del Cinema dei Diritti Umani, la mostrasarà visitabile fino al 5 dicembre 2010 e sarà raccontata anche attraverso il catalogorealizzato dalla casa editrice A est dell'equatore con il contributo grafico di Carmine Luino.Quello di Maria Di Pietro all'Archivio Fotografico Parisio è un gradito ritorno, che fa seguitoalla mostra Napoli Nomade realizzata con Giulio Piscitelli nel maggio 2009, nella qualel'artista posava lo sguardo sulla vita nei campi rom alla periferia di Napoli.
Nel testo di presentazione della mostra, inserito nella pubblicazione, il Direttore del Festivaldel Cinema dei Diritti Umani di Napoli, Maurizio Del Bufalo, scrive: «A Baires gli occhi nonsi fermano mai. Le pareti sono regolarmente stracariche di quadri e foto, ci sono immaginidappertutto, nei colori della grafica notturna delle bande giovanili, nei portoni bui, fin dentrola Boca che respira arte e ti abbraccia con le sue case povere di lamiera, ma sempre colorate.Nulla è anonimo Baires è viva. Povera, ma viva e non molla, non vuole padroni. ComeMaria che non sente ragioni. Guarda lontano, conta le avenidas da esplorare, i numeri dellequadras, le ore che mancano al giorno e la luce che verrà? Andiamo?».

Maria Di Pietro è nata a Napoli nel 1979, dove si laurea in Scenografia all'Accademia diBelle Arti, con una tesi in Fotografia. La passione per il linguaggio fotografico la spinge aun'assetata ricerca che spazia tra il teatro e il fotoreportage, a cui si dedica negli ultimi annimuovendosi nel circuito professionale e pubblicando su riviste nazionali e internazionali.Realizza varie mostre personali e collettive, partecipa a stages e workshop professionali, tracui un seminario con il fotografo della Magnum, René Burri. Nel 2005 partecipa, nella sezioneteatro, alla XII Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo tenutasi a Napoli.Nel 2009 partecipa al Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli/Buenos Aires, vincendonella catehoria "Eyes wide shut".Attualmente fotografa freelance, si dedica alla sua personale ricerca di fotografia sociale,dagli esiti fortemente pittorici.
Il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli è una grande occasione diospitalità e di ascolto, un omaggio a chi lotta e resiste, una festa di civiltà che portaNapoli al centro del mondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento