menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100912115329_Alice

20100912115329_Alice

Citt Spettacolo: Orchestra San Carlo, Raccontami Benevento e la performance Phantasime p. m.

Benevento - Gran finale per la XXXI edizione di Benevento Città Spettacolo diretta da Giulio Baffi, che conferma, giorno dopo giorno, il grande successo ottenuto lungo la sua programmazione e si conclude con una giornata ricca di appuntamenti...

Gran finale per la XXXI edizione di Benevento Città Spettacolo diretta da Giulio Baffi, che conferma, giorno dopo giorno, il grande successo ottenuto lungo la sua programmazione e si conclude con una giornata ricca di appuntamenti, suggestive rappresentazioni e l'atteso concerto dell'Orchestra del Teatro di San Carlo.
La programmazione odierna avrà inizio alle ore 11.00 (in replica alle ore 17.30), all'Hortus Conclusus, con Alice nel giardino delle meraviglie, spettacolo itinerante per l'infanzia, destinato ad un massimo di ottanta bambini, di età compresa fra i sei e i dieci anni. Lo spettacolo, per la regia Claudio Di Palma, vedrà in scena Claudio Benegas, Elena Cepollaro, Andrea de Goyzueta, Adriana Follieri. Le surreali avventure di Alice, i suoi incontri immaginari, i suoi slanci fantastici, gli anomali compagni di viaggio che si alternano al suo fianco, troveranno dimora ideale nello scenario dell'Hortus Conclusus di Benevento. L'ingresso allo spettacolo, presentato da Vesuvioteatro, è libero, fino ad esaurimento posti.
Ultimi appuntamenti con Raccontami Benevento, il ciclo di racconti ambientati in alcuni tra gli spazi più suggestivi della città. Alle 11.30, al Ponte Leproso, l'appuntamento con Raccontami Benevento vedrà protagonisti Antonello Cossia e Paolo Cresta, che vestiranno, in questa occasione, gli abiti dismessi di due diseredati cha abitano un ponte, le cui pietre hanno la forza di evocare visioni immaginifiche, viaggi immaginari. Una toccante tensione che ha come punto d'arrivo la libertà della fantasia, che permette di attraversare e vivere un luogo, impadronendosi di un'emozione, piuttosto che di una notizia storico-geografica. Tra parole di leggenda, di storia o di poesia, lo spettatore-visitatore si troverà avvolto al tramonto in un'atmosfera di racconto, come nella descrizione di una città invisibile, sospeso nell'aria a metà strada tra un punto e l'altro della terra ferma, cavalcioni di una schiena d'asino che fa da ponte sul fiume.
Alle 12.30 all'Arco del Sacramento andrà in scena il racconto di Silvia Bilotti. "Il mito di ieri racconta l'uomo di oggi, la sua ragion d'essere; il mondo di oggi riscopre il mito di ieri e riscopre se stesso. Si riscopre attraverso i bisbigli dei luoghi ritrovati; riscopre se stesso attraverso i messaggi che a se stesso lascia, affidandoli al tempo, per mezzo dei luoghi in cui gli uomini vivono. In quei luoghi il quotidiano diventa futura saggezza. Diventa libro prezioso in cui si tratta dell'unica ragione, dell'unico senso che ha la vita".
Alle 12.00 la programmazione di Benevento Città Spettacolo proporrà, alla Cassa Armonica della Villa Comunale, il Concerto di Mezzogiorno dell'Orchestra di Fiati del Conservatorio Nicola Sala di Benevento. L'Orchestra, composta da oltre 50 elementi, è diretta dal Maestro Claudio Ciampa, compositore e direttore d'orchestra, docente dell'Istituto, musicista dalla vasta esperienza, importante punto di riferimento per la formazione dei giovani. Grazie al generoso impegno dei suoi promotori - tra cui figurano come solisti i Maestri Giovanni Aiezza, Vincenzo D'Arcangelo e Paolo Rigliari - e degli studenti che la compongono, l'Orchestra è uno degli organici più prestigiosi del Conservatorio.
Alle 13.00 al Centro di Arte e Cultura l'ultima replica di Tagli, spettacolo di e con Marco Mario De Notaris. Un monologo-cabaret che si ispira alla stand-up comedy, al quale farà seguito una degustazione gastronomica a cura dell'Associazione Loa.
Al Teatro De Simone, alle ore 19.00, andrà in scena la seconda replica di the Bugs Benni show, un viaggio teatralmusicale su testi di Stefano Benni per la regia di Stefano Sarcinelli con Veronica Mazza. Attrice di talento e sensibilità accesa, Veronica Mazza si tufferà anima, corpo e voce nel repertorio del Benni, reciterà monologhi, scene, poesie, brani inediti, lasciando che il suo cuore batta forte, talmente forte da divenire il cuore stesso dello spettacolo.
Alle 20.30 la suggestiva arena del Teatro Romano di Benevento ospiterà l'ultimo appuntamento con i Grandi Incontri, il concerto dell'Orchestra del Teatro di San Carlo, in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival ed offerto dalla Provincia di Benevento in occasione del 150° anniversario dall'istituzione dell'Ente.Diretta dal maestro Bruno Cinquegrani, il programma della prestigiosa orchestra proporrà Orfeo all'inferno, Ouverture di Jacques Offenbach, Pulcinella suite di Igor Stravinskij e la Sinfonia n. 7 op. 92 di Ludwig van Beethoven.

A chiudere gli appuntamenti programmati dalla XXXI edizione di Benevento Città Spettacolo, a vico Noce alle ore 22.00, sarà Phantasime p.m. la suggestiva performance a cura di Giuliana Ippolito. Phantasime p.m. è il tentativo di sviluppare, in forma di istallazione/performance, l'idea del fantasma come apparizione a mezzo della carne, prima, della luce e delle sue proprietà, poi.
A sorreggere le esili strutture, a cui le trasparenze di Phantasime p.m si aggrappano, ci sono poche e semplici idee. Prima tra tutte, quella di restituire un'immediatezza alla comunicazione, nonostante il modo della separazione sia alla base della performance, attraverso l'utilizzo di materiali molto poveri e pochissimi mezzi. Lo scopo è creare immagini semplici, che possano esprimere, in maniera efficace, il gesto emotivo da cui traggono origine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento