menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100822071939_Teatro

20100822071939_Teatro

Storie e Memorie: il segmento del festival dedicato alle mostre

Benevento - La XXXI edizione di Benevento Città Spettacolo si arricchirà di un prezioso segmento dedicato alle esposizioni, Storie e memorie, un'occasione per approfondire e conoscere la nostra storia, fatta, anche, di teatri, spettacoli, artisti...

La XXXI edizione di Benevento Città Spettacolo si arricchirà di un prezioso segmento dedicato alle esposizioni, Storie e memorie, un'occasione per approfondire e conoscere la nostra storia, fatta, anche, di teatri, spettacoli, artisti, che hanno nutrito la vita della nostra comunità.
Due sono le mostre 'accolte' in questa sezione del festival: una dedicata a Nino Taranto e l'altra ai 150 anni del Teatro Comunale di Benevento. Due appuntamenti importanti della programmazione "disegnata" dal direttore artistico Giulio Baffi, che mirano a valorizzarne la proposta con liete celebrazioni ed emozionanti memorabilia della scena teatrale.
Nino Taranto ha 100 anni, la mostra curata Giulio Baffi e riproposta al pubblico di Città Spettacolo 2010 dopo il positivo riscontro ottenuto a Napoli, offrirà, negli spazi di Palazzo Paolo V dal 3 al 12 settembre, la visione di costumi, cimeli, immagini, canzoni, filmati di un grande protagonista dello spettacolo. Un percorso costruito con pazienza e amore verso una grande protagonista dello spettacolo italiano, che, in anni ormai lontani, concesse a Baffi il privilegio di studiare il suo archivio. Prezioso per quantità di materiali accumulati negli anni e tenuti in bell'ordine dall'amorosa premura di suo figlio Dino Taranto, scomparso da tempo.

"Mi si chiederà - sottolinea Giulio Baffi - perché mai la ripropongo, e il motivo è semplice e bello: perché questa mia mostra vuole essere il mio personale dono alla Fondazione Città Spettacolo ed alla città di Benevento. Spero possa diventare una "mostra permanente" nella città. Perché i tanti giovani che spero la vedranno in quei giorni, e nei giorni a venire, conoscano ed amino, anche così, la grande storia del nostro spettacolo e dei suoi magnifici protagonisti".
Dal 3 al 12 settembre il Teatro Comunale ospiterà la mostra I teatri dell'Unità d'Italia: il Teatro Comunale di Benevento compie 150 anni a cura di Rossella Del Prete, che esporrà le memorie e i documenti di un teatro storico. Il lungo e articolato processo di unificazione nazionale portò con sé un incremento graduale di molte esigenze culturali, d'informazione, di acculturazione, di divulgazione scientifica e politica, di consumo letterario ed artistico.

La retorica municipale riservò alle opere pubbliche una sorta di "prassi di esaltazione", che caratterizzò le fasi dello sviluppo ottocentesco delle città italiane, focalizzando l'immagine del teatro come quella di un edificio-monumento: l'ornamento più adatto ai tempi di "incivilimento" che si stavano vivendo e ai quali conveniva adeguarsi.
Benevento, come molte altre città italiane, almeno sin dagli anni Cinquanta dell'Ottocento, cominciò a prepararsi a far parte dell'Italia unita. Le discussioni che animarono i consigli comunali di quegli anni anticiparono questioni che si facevano sempre più impellenti. Tra queste, vi fu l'impegno a dotare la città di un particolare monumento alla civiltà e al decoro: il nuovo Teatro Comico, poi intitolato al primo re d'Italia, Vittorio Emanuele II.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

  • Cronaca

    Cocktail, birre e assembramenti: chiuso noto locale della movida

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento