menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

GR-EST 2010 per i ragazzi casapesennesi: accordo tra Comune e parrocchia

Casapesenna - Il comune di Casapesenna e la locale Parrocchia Santa Croce hanno appena sottoscritto un apposito protocollo d'intesa per promuovere il gruppo estivo denominato "GR EST 2010" per i ragazzi di Casapesenna.Immediato ed entusiasta il...

Il comune di Casapesenna e la locale Parrocchia Santa Croce hanno appena sottoscritto un apposito protocollo d'intesa per promuovere il gruppo estivo denominato "GR EST 2010" per i ragazzi di Casapesenna.
Immediato ed entusiasta il commento all'unisono dei due firmatari dell'intesa, il sindaco Fortunato Zagaria e il parroco don Luigi Menditto: "La stretta collaborazione fra parrocchia e comune servirà sicuramente a valorizzare i rispettivi servizi nell'ambito della comunità locale e costituire il più positivo progetto educativo in favore dei giovani ".
Il GR-Est 2010 si svolgerà dal 21 giugno al 3 luglio 2010 utilizzando le seguenti strutture: locali parrocchiali, locali scolastici, palestre delle scuole, centro sportivo comunale, strutture sociali comunali e strutture private.
Per la cronaca, i locali parrocchiali sono l'aula liturgica, il salone parrocchiale annesso alla chiesa, la sala della comunità; i locali scolastici sono quelli della scuola elementare e la direzione didattica del paese, le palestre delle scuole; le strutture sociali comunali sono il rinomato centro sociale di Casapesenna e il parco della legalità inaugurato pochi mesi orsono.
Le iniziative del Gr Est sono rivolte ai ragazzi compresi da 7 e 12 anni e divisi in due fasce di età primaria e secondaria. Le attività avranno luogo dalle ore 9.00 alle 19.00; saranno svolte attività ludico -sportive durante la mattinata e attività di animazione nel pomeriggio (musica, ballo e recitazione) con la collaborazione dei volontari dei gruppi parrocchiali, della palestra Trilogy, della scuola di ballo "Tempio", della Pro-loco, della Lega Ambiente di Casapesenna, dell'Associazione Cacciatori di Casapesenna e di altre associazioni che per l'occasione si renderanno disponibili.
A conclusione del periodo di animazione è prevista una festa civica in piazza Agostino Petrillo, luogo per antonomasia del comune casapesennese. Detta festa prevede animazione, musica, intrattenimento e recitazione da svolgersi di sera e, possibilmente, nella zona antistante il sagrato della Chiesa. Noti anche i particolari più "burocratici" del protocollo appena sottoscritto: la parrocchia Santa Croce curerà la gestione finanziaria delle attività Gr-Est 2010 e, pertanto, provvede all'incasso della quota d'iscrizione di euro 30 (trenta) pro capite e ha il compito di ricevere e selezionare eventuali sponsor per contributi economici e per la fornitura di magliette, cappellini e gadgets. Il comune, a sua volta, s'impegna a concedere, a titolo di contributo, la somma di euro 3.000,00 (tremila) per tutte le iniziative in agenda.
L'ente comunale e la parrocchia del piccolo comune agro aversano non sono nuovi ad iniziative del genere, da sempre collaborano nell'intento palese di procurare alla realtà casapesennese, soprattutto alle più giovani generazioni, servizi adeguati per minori e adolescenti, ben conoscendo le problematiche giovanili e in considerazione del progressivo aumento del disagio dei giovani.

"Tali servizi - ha dichiarato il sindaco Zagaria - sono un punto cardine per la promozione della crescita individuale e di gruppo e rientrano appieno nell'impegno dell'Ente a promuovere opportunità adeguate alla persona ed alla qualità della vita dei cittadini e a realizzare una programmazione sociale efficace ed in concertazione con tutte le realtà socio-educative del territorio". Sulla stessa lunghezza d'onda, don Luigi Menditto per il quale "da sempre la parrocchia è chiamata alla promozione della persona e ad investire in progetti che mirano alla crescita armonica della persona stessa, anche e soprattutto attivando una programmazione e organizzazione di servizi ricreativi e formativi capaci di creare opportunità educative per minori e giovani, ed espletando altresì anche funzioni di orientamento nelle scelte fondamentali della vita".
Insomma, autorità comunale e autorità religiosa sono convintissime della bontà del GR-EST e dei risultati che una siffatta iniziativa andrà a realizzare - così come hanno espressamente affermato nel documento d'intesa - soprattutto "nell'area dei minori e promuovendo l'integrazione della presenza degli adulti nella vita della comunità". Ne sono talmente convinti che il primo cittadino Zagaria ha già promesso che "una simile iniziativa verrà riproposta anche il prossimo anno, possibilmente coinvolgendo tutti i comuni dell'ambito Ce2, nato in adempimento della legge 328/2000". Appunto, la legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento