menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100524054620_MariaRosariaLopalco

20100524054620_MariaRosariaLopalco

Applausi per 'Stabat Mater' per i 300 anni dalla nascita di Pergolesi

Napoli - E' iniziato con lo Stabat Mater di Giovan Battista Pergolesi a Palazzo Reale la programmazione di "Aspettando Pergolesi", un articolato programma, che dal 21 maggio fino al 4 luglio, proporrà un percorso di musica, spettacoli, e mostre...

E' iniziato con lo Stabat Mater di Giovan Battista Pergolesi a Palazzo Reale la programmazione di "Aspettando Pergolesi", un articolato programma, che dal 21 maggio fino al 4 luglio, proporrà un percorso di musica, spettacoli, e mostre dedicati al grande compositore a trecento anni dalla sua nascita.Accolto trionfalmente dal pubblico, con sette minuti di applausi al termine dell'esecuzione, il concerto inaugurale ( di venerdì 21 maggio), diretto dal giovane Giacomo Sacripanti, proveniente dalla Scuola dell'Opera Italiana di Bologna, ha proposto una sintesi delle più significative creazioni del grande compositore. Con Roberto Moreschi al clavicembalo e le voci soliste di Maria Rosaria Lopalco e Rosa Bove, applauditissime, si è passati dalle atmosfere sprizzanti di ritmo ed energia della sinfonia de Lo Frate 'nnamorato, alle intense devozionali pagine del Salve Regina in Fa minore per contralto, archi e basso continuo, che hanno poi condotto il pubblico all'ascolto del capolavoro di Pergolesi, lo Stabat Mater, sintesi felicissima di linguaggi musicali operistici e liturgici. Un'esecuzione capace di tensioni drammatiche tali da suscitare negli spettatori sensazioni ed emozioni di grande intensità, confluite in un lunghissimo ed appassionato applauso finale. Il concerto è stato realizzato nell'ambito di un ampio progetto dedicato al grande compositore, a cura della Fondazione Teatro di San Carlo, realizzato dalla Regione Campania, in collaborazione con il Mibac-Soprintendenza per i beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per Napoli e Provincia, con il co-finanziamento dell'Unione Europea, in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Architettonici e Paesaggistici per Napoli e Provincia.La programmazione proseguirà, domenica 30 maggio (ore 18) e martedì 1 giugno (ore 21) ancora al Salone d'Ercole di Palazzo Reale con Intrattenimento a casa Di Giacomo: La Serva Padrona, intermezzo buffo in due parti di Giovan Battista Pergolesi per la regia, la drammaturgia e lo spazio scenico di Mariano Bauduin. Sul podio Salvatore Percacciolo. Lunedì 31 maggio, dalle ore 9.30, al Teatro di San Carlo si svolgerà la finale del concorso Premio Teatro di San Carlo. Aspettando Pergolesi che unirà in scena circa 400 giovani musicisti provenienti dalle Scuole Italiane Pubbliche e Private di ogni ordine e grado. Martedì 1 giugno, alle ore 19, si inaugurerà nell'Appartamento Storico di Palazzo Reale la mostra Pergolesi?d'intorno, percorso espositivo dedicato al genio di Pergolesi ed alla grande Scuola napoletana a cura di Nicola Rubertelli, Laura Valente e Giusi Giustino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento