menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100222073255_Oreto

20100222073255_Oreto

Presentazione il libro 'Il Trio Sancarlino' scritto da Lucia Oreto

Napoli - Giovedì 25 Febbraio 2010, alle ore 18, alla sede dell'Associazione Nazionale Sociologi (ANS), Calata San Marco, 4 – Napoli, sarà presentato il libro "Il Trio Sancarlino", scritto da Lucia Oreto, pubblicato dall'Istituto Grafico Editoriale...

Giovedì 25 Febbraio 2010, alle ore 18, alla sede dell'Associazione Nazionale Sociologi (ANS), Calata San Marco, 4 - Napoli, sarà presentato il libro "Il Trio Sancarlino", scritto da Lucia Oreto, pubblicato dall'Istituto Grafico Editoriale Italiano di Rodolfo Rubino.
L'incontro con l'artista Lucia Oreto sarà moderato e curato da Maurizio Vitiello; relatori: Mariano Burgada, Pino Cotarelli, Lucio De Liguori, Franco Lista.
Interventi musicali: Angelo Coraggio e Franco Manuele.
Partecipazione straordinaria di Luca Nasti.

Scheda sul libro "Il Trio Sancarlino", pubblicato dall'Istituto Grafico Editoriale Italiano,a cura di Maurizio Vitiello.
A Napoli ci sono stati, ci sono e ci saranno sempre piccoli gruppi di teatranti.
E' da tempo che l'editore-poeta Rodolfo Rubino organizza e pubblica i ricordi di poeti e di artisti napoletani.
La sua casa editrice, l'Istituto Grafico Editoriale Italiano, riesce a proporre indiscutibili novità e rarità.
Il libro di Lucia Oreto ricorda i momenti teatrali ed umani de "Il Trio Sancarlino", in cui anche lei è stata protagonista, come Colombina, con Pasquale Esposito, ultimo Don Anselmo Tartaglia, ed Antonio Sigillo, ultimo Pulcinella.
Fondamentalmente, a questi suoi due carissimi maestri della commedia dell'arte è dedicato questo libro.
Lucia Oreto li ricorda e li ringrazia per averle trasmesso passione, amore e dedizione all'arte.
Il libro che si apre con una prefazione di Giulio Mendozza, presenta articoli da ritagli di giornali, foto, locandine, aneddoti, note, un'intervista di Marilena Pitta a Lucia Oreto, una silloge di poesie e altro, e tutto questo diventa memoria, che non dovrebbe più subire oblio.
Lucia Oreto ha conosciuto tanti personaggi del mondo teatrale e della canzone napoletana, da Nino Taranto a Pupella Maggio, da Rosalia Maggio a Nunzio Gallo, da Renato De Falco a Salvatore Tolino, solo per fare qualche nome ?

Lucia Oreto, in conclusione, scrive "Ci vorrebbero pagine intere per annotare aneddoti sul Trio Sancarlino. Una cosa è certa. E' che mi mancano moltissimo, Pasquale Esposito, con la sua verve, l'ironia, il senso dell'humour in tutte le situazioni; Antonio Sigillo, con la sua pacatezza, la sua dolcezza, i suoi racconti sul teatro ed i suoi utili insegnamenti. Due personalità opposte. Ma l'una all'altra complementare, che sulle scene creavano un afflato unico da artisti veraci. Spero, con questo mio contributo, modesto, ma sentito, di riuscire a tramandare il teatro del popolo, teatro delle maschere napoletane: Pulcinella, Colombina e Don Anselmo Tartaglia."
La garbata e brava Lucia Oreto non ha dimenticato gli amici ed i suoi passi sulla scena, che ancora continuano in serate ed in omaggi; anche quest'anno ha partecipato con entusiasmo a serate culturali e di intrattenimento musicale riscuotendo calorosi applausi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento