menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100125063506_baciamiancora_locandina

20100125063506_baciamiancora_locandina

'Baciami ancora', dal 29 gennaio il sequel de 'L'ultimo bacio' di Gabriele Muccino

Napoli - Che direzione avranno preso le vite di Carlo e di Giulia, indimenticabili protagonisti de "L'ultimo bacio"? Gabriele Muccino torna con l'attesissimo sequel del film che lo ha rivelato al grande pubblico. Esce al cinema il 29 gennaio il...

Che direzione avranno preso le vite di Carlo e di Giulia, indimenticabili protagonisti de "L'ultimo bacio"? Gabriele Muccino torna con l'attesissimo sequel del film che lo ha rivelato al grande pubblico. Esce al cinema il 29 gennaio il nuovo film, scritto e diretto da Gabriele Muccino, "Baciami ancora", ovvero le vicende dei trentenni de "l'ultimo bacio" 10 anni dopo. Insieme a Stefano Accorsi (Carlo) ritroviamo Claudio Santamaria (Paolo), Pierfrancesco Favino (Marco), Marco Cocci (Alberto), Giorgio Pasotti (Adriano), sabrina impacciatore (Livia), Daniela Piazza (Veronica); il ruolo di Giulia è interpretato da Vittoria Puccini. Nel film anche Valeria Bruni Tedeschi, Adriano Giannini e Primo Reggiani. "Baciami ancora" è prodotto da Domenico Procacci per Fandango uscirà al cinema il 29 gennaio 2010. Il film uscirà in cinque sale italiane con i sottotitoli per non udenti. A tate proposito Domenico Procacci ha dichiarato:
"Iniziamo con Baciami Ancora, continueremo poi con Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek e, ogni volta che ce ne sarà la possibilità, con tutti i film di nostra produzione. Il progetto di stampare e mettere in circolazione alcune copie con sottotitoli per non udenti non è semplice o facile . Bisogna trovare le sale interessate e fare attenzione che questo non crei problemi alla normale distribuzione. Per Baciami Ancora di Muccino le sale che hanno aderito sono 5: l'Apollo di Milano, il Modernissimo di Napoli, il Porto Astra di Padova, il Piccolo di Bari e il Politecnico Fandango di Roma.
Ma mi auguro che non solo altre sale, ma anche altri produttori e distributori, dimostrino interesse per questa iniziativa in modo da allargarla a più film possibile e che questa iniziativa non sia più un'eccezione ma diventi la regola, così da non penalizzare una fetta di pubblico che ad ora è in possibilità di vedere soltanto film stranieri al cinema ma mai i film italiani, se non aspettando l'uscita in DVD o il passaggio televisivo."


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento