menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arte e cultura di qualit a 'Trecento Sessanta Gradi'

(Cava de'Tirreni) Un progetto innovativo, lungimirante ed ambizioso, che nasce e si sviluppa con il sogno di innescare il virus culturale nella società, attraverso la contaminazione delle arti e delle genti, generando momenti esperienziali capaci...

(Cava de'Tirreni) Un progetto innovativo, lungimirante ed ambizioso, che nasce e si sviluppa con il sogno di innescare il virus culturale nella società, attraverso la contaminazione delle arti e delle genti, generando momenti esperienziali capaci di interessare, coinvolgere e rendere "protagonista" ogni tipologia di fruitore.
Da venerdì 15 a domenica 17 gennaio si svolgerà l'evento "Anteprima Mediateca", che farà vivere in anteprima potenzialità e servizi del contenitore culturale "Trecento Sessanta Gradi", sito nella struttura dell'Ex Pretura, in Corso Umberto I a Cava de'Tirreni (Sa).
L'iniziativa è stata presentata questa mattina, giovedì 14 gennaio, nell'Aula Consiliare del Palazzo di Città di Cava de'Tirreni. Sono intervenuti: Luigi Gravagnuolo, Sindaco di Cava de'Tirreni; Gianpio De Rosa, Assessore alla Cultura ed agli Spettacoli; Rossana Lamberti, Assessore al Disegno Urbano e Contenzioso; Mario Galdi, Direttore dell'Azienda di Soggiorno e Turismo di Cava de'Tirreni; Vincenzo Lamberti, Responsabile Marketing MTN Company.
In scena da domani, nello storico immobile in pieno centro cittadino, una rappresentazione-presentazione dei contenuti che saranno fruibili nell'innovativa struttura e del progetto-idea "coltivato" dall'Amministrazione comunale di Cava de'Tirreni, in collaborazione con l'agenzia di comunicazione integrata MTN Company.
«Una struttura all'avanguardia, che risponde pienamente alle esigenze di un turismo di qualità, particolarmente attratto dall'offerta culturale»: così Mario Galdi, Direttore dell'AAST metelliana, ha definito il contenitore "Trecento Sessanta Gradi", la cui "mission" sarà rivelata ai cittadini tramite una rappresentazione olografica, con proiezioni programmate a ciclo continuo nel prossimo week-end dalle ore 17.00 alle ore 22.00.
Un'esperienza coinvolgente ed emozionante, che ben rappresenterà il concept del progetto e le potenzialità di "Trecento Sessanta Gradi", destinato a diventare un "rivoluzionario" contenitore artistico e culturale.
Caratteristiche e servizi offerti da "Trecento Sessanta Gradi" sono stati illustrati dal Sindaco Luigi Gravagnuolo: «Un front office modernissimo, con monitor touch screen per accedere agevolmente a tutte le informazioni turistiche e culturali sulla città. Una sala conferenze e seminari attrezzata, con 220 posti a sedere, schermi a caduta, pareti mobili a scomparsa ed insonorizzate per ospitare più eventi contemporaneamente. Un punto internet accessibile a tutti. Pareti dei corridoi allestite con monitor ad alta risoluzione. Una sala stampa, un punto ristoro ed ai piani superiori il quartier generale dei Settori Cultura e Turismo».
Il degno coronamento, insomma, del progetto Mediateca, avviato dall'Amministrazione Fiorillo, ma proseguito e totalmente rielaborato dall'Amministrazione Gravagnuolo. Grande la soddisfazione espressa per questo risultato dal primo cittadino, per il quale «quello della nostra città sta diventando uno dei centri storici più belli d'Italia».
«Tale progetto rappresenta l'ennesima, importante tappa del percorso volto a dotare la città di moderne infrastrutture culturali, per fare di Cava de'Tirreni un autentico polo culturale di riferimento nel Centro-Sud Italia», ha aggiunto l'Assessore Gianpio De Rosa.

"Trecento Sessanta Gradi" sarà un punto di incontro privilegiato per la piena attuazione della "contaminazione artistica", in un perfetto connubio tra più elementi e processi creativi. «Ed il nome della struttura vuole proprio rappresentare il concetto di totale apertura al mondo esterno. Ciò che una volta era l'agorà», ha spiegato Vincenzo Lamberti, Responsabile Marketing dell'agenzia di comunicazione MTN Company, amministrata da Carmine D'Alessio, che ha contributo alla realizzazione del progetto.
Appuntamento, dunque, dal 15 al 17 gennaio (ore 17.00-22.00), presso l'Ex Pretura di Cava de'Tirreni, per l'attesa anteprima di "Trecento Sessanta Gradi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento