menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

II Appuntamento per la rassegna dei comici 'Non ci resta che ridere' al Teatro Comunale

Caserta - Il teatro Comunale di Caserta sceglie di iniziare l'anno combinando ironia e dolcezza ed invitando il pubblico e gli abbonati casertani a una 3 giorni in compagnia del cabaret musicale del quintetto dei Virtuosi di San Martino abbinato...

Il teatro Comunale di Caserta sceglie di iniziare l'anno combinando ironia e dolcezza ed invitando il pubblico e gli abbonati casertani a una 3 giorni in compagnia del cabaret musicale del quintetto dei Virtuosi di San Martino abbinato ad un momento di degustazione di delizie di cioccolato in collaborazione con la cioccolateria artigianale PAOLILLO di Caserta prevista per il pomeriggio di sabato 2 gennaio alle ore 18.30.
"Il calendario di iniziative "Tutto il NUOVO Al teatro Comunale" inizia con l'abbinamento degli spettacoli in cartellone con vetrine di promozione e presentazione dei prodotti di aziende campane di qualità" spiega Alfredo Balsamo, direttore del Teatro Pubblico Campano. "Con questa ed altre iniziative in programma intendiamo proporre un Teatro inteso come contenitore di cultura ed intrattenimento a 360 gradi ma vogliamo dialogare anche con il sistema produttivo di terra di lavoro e campano per offrire una vetrina multifunzionale, per incontrare la propria clientela e promuovere nuovi prodotti ed attività."
Appuntamento quindi Venerdì primo gennaio e sabato 2 alle 21 e domenica 3 gennaio alle 18.30 Federico Odling, compositore violoncellista genovese trapiantato a Napoli e Roberto Del Gaudio, cantante - attore e autore teatrale, insieme a Vittorio Ricciardi al flauto traverso con l'apporto di due concertisti di fama nazionale come Antonio Gambardella al violino e Dario Vannini alla chitarra classica saranno in scena con LA REPUBBLICA DI SALOTTO, uno scoppiettante spettacolo che mischia contributi musicali nei più diversi generi artistici (dalla sceneggiata napoletana al teatro di Brecht all'operetta) con il più puro cabaret di sberleffo a vizi, comportamenti, fatti di cronaca dell' Italia di oggi, divisa tra nuovi autoritarismi ed esaltazione ottimistica di modelli televisivi, mediatici, fondati sul consumo e sull'arricchimento facile.

Pur essendo di base una formazione musicale fin dai primi spettacoli elaborano uno stile unico per i testi, la composizione delle musiche e l'incredibile esecuzione dal vivo.
Federico Odling ha creato negli anni una colonna sonora per la giungla di personaggi ideati da Roberto Del Gaudio e, anche questo spettacolo, presentato da BAM Teatro, Associazione I Virtuosi di San Martino in collaborazione con Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, aggiunge altri irresistibili elementi alla già folta galleria di "caratteri" inventati dai Virtuosi di San Martino, diventati, tra i fan del gruppo, oggetto di culto. Tra rime mancate e citazioni letterarie, i Virtuosi sono all'apice di un cabaret trascinante al punto che, nel 2002, il gruppo ha ricevuto il prestigioso premio nazionale della critica, riconoscimento ad artisti teatrali nazionali per la particolarità e singolarità del loro lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento