menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091226071217_GATTOBIANCO

20091226071217_GATTOBIANCO

Mostra Capri in etichetta

Capri - "Capri in etichetta" è il titolo di un'inedita e intrigante mostra di etichette da valigia che sarà inaugurata mercoledì 23 dicembre 2009, alle 18.00, presso il Centro Caprense "I.Cerio" di Capri. La mostra, che resterà aperta fino al 10...

"Capri in etichetta" è il titolo di un'inedita e intrigante mostra di etichette da valigia che sarà inaugurata mercoledì 23 dicembre 2009, alle 18.00, presso il Centro Caprense "I.Cerio" di Capri. La mostra, che resterà aperta fino al 10 gennaio 2010, rientra nel calendario di eventi "Verso Natale e..non solo", varato dall'Assessorato al Turismo e alla Cultura della Città di Capri per le festività natalizie. In esposizione un'ottantina di pezzi, provenienti dalla collezione privata di Luciano Garofano e databili dalla fine dell'Ottocento fino agli anni Sessanta del secolo scorso, che racconteranno, in un suggestivo percorso virtuale, allestito dal grafico Umberto Natalizio, la storia degli alberghi dell'Isola di Capri. Le etichette incollate sulle valigie dei viaggiatori del Novecento sono state molto di più che semplici decorazioni di carta. Piccoli, raffinati capolavori d'arte grafica, coloratissimi e bizzarri, che da soli bastavano a raccontare degli avventurosi viaggi verso l'Isola, non accessibile a tutti, e dei lunghi soggiorni nei più esclusivi alberghi dell'epoca. In pratica, le etichette erano diventate sinonimo di lusso e di distinzione, uno status symbol da esibire, con vanità, sulle valigie. In un certo senso, contemporanee delle cartoline pubblicitarie, le etichette da valigia possono essere considerate l'anticipazione del moderno depliant informativo e pubblicitario degli alberghi. Esse diventarono, infatti, per gli albergatori uno straordinario veicolo di promozione turistica, per giunta a buon mercato, che, attraverso il movimento della clientela, diffondevano l'immagine del loro albergo nel mondo, conquistando nuovi, spesso insperati, bacini d'utenza.. Gli albergatori di Capri non dovettero sottrarsi a quest 'ultima forma di cortesia nei confronti dei propri graditi ospiti, considerata la notevole diffusione delle etichette con soggetto Capri, una delle mete più ambite del turismo internazionale. In definitiva, la mostra permette permette di ricostruire, non solo, lo sviluppo dell'attività alberghiera sull'Isola che, nel tempo, ha visto, man mano, scomparire un gran numero di esercizi, diversi dei quali caduti definitivamente nell'oblio, ma anche la storia del viaggio, della grafica e della pubblicità. Una storia, in fondo, legata all'arte di ospitare. Capri e l'arte di ospitare: un binomio inscindibile dalla storia degli uomini che l'hanno esercitata attraverso i secoli, trasformando un'isola di pescatori e agricoltori in un'industria del turismo. Un omaggio doveroso ai tanti capresi che, grazie alla loro laboriosità e imprenditorialità, dagli inizi dell'Ottocento a oggi, dall'impianto delle prime locande a gestione familiare ai grandi alberghi di lusso, hanno contribuito a fare di Capri una stazione turistica all'avanguardia e universalmente riconosciuta come meta dell'anima. Senza dimenticare i portieri d'albergo, i maitre, i cuochi e i camerieri, le governanti e i facchini, i cocchieri e i barcaioli, le guide e i conduttori, che, con il loro lavoro di addetti al ricevimento ed al soggiorno dei forestieri, discreto e garbato, hanno segnato il mito dell'ospitalità tipica caprese E poi, quanti segreti, quanti frammenti di vita dietro delle piccole gioie di carta che, magari, in un tempo lontano, hanno fatto bella mostra di se su una valigia che ha fatto il giro del mondo e poi ha poi messo le ali, portando oltre la linea che separa il mare dal cielo, i ricordi, i sogni e le speranze che il suo proprietario vi aveva racchiuso dentro...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento