menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091121063344_ave

20091121063344_ave

Percorsi nella musica sacra: Domenico Cimarosa per Santa Cecilia

Limatola - L'VIII edizione nella rassegna "...dove la musica incontra il suo tempo", dopo il pieno gradimento di pubblico dei concerti finora realizzati (Marcianise, Maddaloni, San Nicola La Strada), giunge ad un appuntamento tradizionale, quello...

L'VIII edizione nella rassegna "...dove la musica incontra il suo tempo", dopo il pieno gradimento di pubblico dei concerti finora realizzati (Marcianise, Maddaloni, San Nicola La Strada), giunge ad un appuntamento tradizionale, quello organizzato ogni anno in occasione della ricorrenza della memoria liturgica di Santa Cecilia, assurta, a metà secolo XVI, a patrona dei musicisti (peraltro grazie all'errata interpretazione del racconto del suo martirio!)
Il concerto di Domenica 22 novembre 2009, ore 11.30 Limatola, Chiesa dell'Annunziata Percorsi nella musica sacra: Domenico Cimarosa per il giorno di Santa Cecilia
è una occasione impedibile per ascoltare la musica sacra, eseguita con spirito filologico, nel contesto rituale per il quale essa fu creata, in questo caso la liturgia della Messa. Infatti, proprio all'interno della celebrazione saranno eseguiti i brani in programma, tutti di Cimarosa, ricreando le condizioni emotive e spirituali proprie che ispirarono il compositore e che goderono gli ascoltatori dell'epoca.
Ad eseguire saranno: Patrizia Vertucci soprano solista Gruppo Vocale e Strumentale "Ave Gratia Plena" - Cappella Vocale "I Musici di Corte"

Domenico Cimarosa (Aversa, 1749 - Venezia, 1801) fu tra i massimi esponenti della scuola napoletana e, con Paisiello, il più importante compositore dell'ultima vera stagione in cui Napoli e la sua musica giocarono un ruolo centrale nell'orientare i gusti dell'intera Europa musicale. L'importanza della produzione operistica di Cimarosa, conteso dalle piazze teatrali europee, fu straordinaria: il suo "Matrimonio segreto" è l'unico melodramma settecentesco italiano (e l'unico del '700, con i capolavori di Mozart e di Gluck) rimasto in cartellone, senza interruzione, dalla prima rappresentazione. Ma Cimarosa si dedicò anche alla musica sacra, producendo pagine di straordinaria bellezza, sin dalle primissime prove compositive. Il concerto presenta numerosi brani, alcuni dei quali (come il "Credo" del 1768) recuperato dagli esecutori stessi nella Biblioteca del Conservatorio di Napoli, e pubblicato come XVI "Quaderno di Musica Antica.
Fuori programma e per commemorare il 250° anniversario della morte del grande compositore Georg Friederich Haendel, la messa / concerto sarà chiuso dal celebre "Halleluja" dal Messiah.

La rassegna è organizzata dall'Associazione Culturale "Ave Gratia Plena" di Limatola e dall'Associazione Culturale "Francesco Durante" di Caserta.
Il concerto di domenica costituisce anche un ritorno all'origine del Gruppo Vocale limatolese che, nel 1991, cominciò la sua attività proprio nella chiesa dell'Annunziata di Limatola. Istituzione dalla quale il coro l'Associazione omonima (dal 1994) presero il nome che portano con orgoglio ancora oggi, in memoria della straordinaria tradizione civica, sociale e culturale delle "Annunziate" di Terra di Lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento