menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091119072905_patrizio-rispo

20091119072905_patrizio-rispo

La soap Un Posto al Sole alla scoperta del Parco di Roccamonfina

Roccamonfina - Da domani giovedì 19 e fino al 25 novembre su RAI TRE andranno gli episodi della nota soap "Un posto al Sole" girati nell'incantevole contesto del Parco Regionale Roccamonfina Foce Garigliano. L'occasione per scoprire la natura...

Da domani giovedì 19 e fino al 25 novembre su RAI TRE andranno gli episodi della nota soap "Un posto al Sole" girati nell'incantevole contesto del Parco Regionale Roccamonfina Foce Garigliano. L'occasione per scoprire la natura incontaminata di Roccamonfina è l'ultimo saluto ad una cara amica di gioventù di Raffaele, Alfredo e Renato. I tre amici partono per partecipare al funerale ma ad attenderli troveranno numerose sorprese ed una conoscenza di vecchia data.
Attori del calibro di Patrizio Rispo, Marzio Honorato, Mario Porfido faranno conoscere alcune delle bellezze del territorio come il Santuario dei Lattani, le neviere, i castagneti, mostrando agli italiani quanto c'è di bello e di buono nel territorio del Parco.

L'iniziativa si è resa possibile grazie al contributo economico dall'Ente Parco che ha sostenuto i costi della trasferta del personale impegnato nelle riprese.
Il presidente Raffaele Aveta ha espresso tutta la propria soddisfazione per aver concretizzato un obiettivo programmato da molti mesi, capace di contribuire allo sviluppo socio economico del territorio. L'evento rappresenta infatti un'importante ed innovativa operazione di marketing idonea a diffondere l'immagine del Parco, la sua straordinaria valenza naturalistica e storica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tre bambini contagiati, il sindaco chiude 2 scuole

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento