menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce prima associazione cattolica su Facebook

Mondragone - Nasce la prima associazione virtuale sul social-newtwork più utizzato al mondo, che è Facebook. Si chiama "Associaizone dei cattoli di Fb", con la sigla ACFB e il suo creatore ed ideaore è padre Antonio Rungi, teologo morale campano...

Nasce la prima associazione virtuale sul social-newtwork più utizzato al mondo, che è Facebook. Si chiama "Associaizone dei cattoli di Fb", con la sigla ACFB e il suo creatore ed ideaore è padre Antonio Rungi, teologo morale campano. Vi possono aderire tutti i cattolici che sono iscritti su Facebook e che utilizzano questo strumento di socializzazione, ma anche di informazione e formazione cristiana, nonché di spiritualità. "Per ora l'adesione è solo virtuale-afferma p.Rungi- in seguito si potrebbe costituire in una vera e propria associazione cattolica riconosciuta con statuto proprio e organizzazione interna. Sono tantissimi i cattolici che usano Fb come strumento di comunicazione e socializzazione, tra cui vescovi, sacerdoti, religiosi, monache e laici. Insieme si può costituire una vera e propria associazione di quanti professano la fede su Fb ed evangelizzano attraverso questo mezzo di socializzazione virtuale. Esistono tantissimi gruppi di preghiera o di ispirazione cristiana o cattolica con finalità proprie. Sarebbe interessante che tra i 5 milioni di cattolici che sono presenti su Fb, da un calcolo approssimativo, nascesse una vera associazione ed operasse in sintonia di intenti con la Chiesa ed il Magistero. Si sa che per avere il riconoscimento ufficiale di un'associazione cattolica bisogna fare l'iter canonico necessario. Bisogna avere gli aderenti, con nome e cognomi precisi, uno statuto ed un'organizzazione. Se questo per ora è solo virtuale e si avvia con questa mia iniziativa on-line, potrà divenire nel tempo una realtà concreta ed operativa sul territorio italiano e oltre i confini. Mi auguro -ha detto il teologo- che si possa costituire ufficialmente una simile associazione. Non vogliamo fare politica, né costituire un partito politico virtuale, vogliamo far interagire tutti i cattolici italiani presenti su Fb con uno scambio di idee, formazione, percorsi, spiritualità, incontri, necesssità da segnalare, e soprattutto iniziative tese a fa sentire il peso culturale, morale, civile ed ideale dei cattolici che sono presenti in rete. E molte volte la rete e i social network possono fare molto di più che nell'attività reale e quotidiana. Invito a iscriversi al gruppo che ho appena costituito sul mio profilo di Fb non solo per avviare qualitativamente a quantitativamente l'associazione virtuale, ma per registrare la volontà dei cattolici di camminare imsieme su questi strumenti di comunicazione sociale e nuove forme di associazionismo virtuale, come pure per sfruttare al meglio le possibilità che la rete oggi ci offre per mantenere i contatti da un capo all'altro dell'Italia e del mondo tra i cattolici che hanno a cuore le sorti dell'Italia e del Mondo e lavorano per costuire una società più giusta e a misura d'uomo, nel rispetto della dignità di ogni persona umana".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Ladro in bici ruba pomelli di ottone dalle case | VIDEO

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento