Cultura

Melagrana inaugura la mostra fotografica Viaggio nella memoria

San Felice a Cancello - Il 27 Gennaio, come ogni anno, si celebra il "Giorno della Memoria". Il mondo intero ha così voluto ricordare il giorno in cui, 69 anni fa, fu restituita la libertà ai pochi superstiti dei campi di sterminio nazisti di...

103050_melagrana

Il 27 Gennaio, come ogni anno, si celebra il "Giorno della Memoria". Il mondo intero ha così voluto ricordare il giorno in cui, 69 anni fa, fu restituita la libertà ai pochi superstiti dei campi di sterminio nazisti di Auschwitz e Birkenau e delle centinaia di altri campi di sterminio, di concentramento e di lavoro sparsi per tutta l'Europa occupata.
69 anni fa le truppe sovietiche fermarono quelle immagini che molte volte sono passate davanti ai nostri occhi e che testimoniavano la crudezza e l'atrocità delle sevizie perpetrate dal regime nazista nei confronti di ebrei, ma non solo; zingari, testimoni di Geova, omosessuali e altri ancora venivano considerati non degni di "confondersi" con la razza pura. Dunque destinati a quei luoghi atroci, vere e proprie macchine di morte. L'Associazione Melagrana, alcuni anni fa', ha effettuato una visita ufficiale in alcuni di quei campi di sterminio, organizzando un viaggio al quale presero parte 53 persone di tutte le età. Un gruppo di viaggiatori rappresentativo della società civile: professionisti, bambini, parlamentari, rappresentanti delle istituzioni, gente comune, studenti, impiegati. Da questa esperienza è stato dato lo stimolo all'Associazione Melagrana per realizzare un libro "Viaggio nella memoria - affinché ciascuno ne preservi il ricordo" e la mostra fotografica.

La Mostra fotografica è costituita da 20 grandi pannelli che, attraverso le immagini e testi, racconta tutto ciò che quel gruppo di speciali viaggiatori aveva colto in quel viaggio. La Mostra fotografica "Viaggio nella memoria" sarà esposta al Centro Melagrana, località Ponti Rossi, S. Felice a Cancello (Ce), da lunedì 27 febbraio.
"L'associazione Melagrana - afferma il suo presidente, Roberto Malinconico - pensa che sia un dovere tenere viva la Memoria; è importante esercitare il dovere collettivo della Memoria, per non dimenticare quel periodo buio del genere umano che attraverso la barbarie dello sterminio sistematico di donne e uomini ha umiliato le nostre coscienze. Ricordare insieme, come vero impegno civile, e anche quest'anno la mostra sarà aperta alle scuole del territorio e a quanti chiederanno di visitarla".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melagrana inaugura la mostra fotografica Viaggio nella memoria

CasertaNews è in caricamento