Martedì, 15 Giugno 2021
Cultura

'La Grande Magia', nuovo progetto al San Ferdinando

Napoli - Presentato, lunedì 16 luglio al Teatro San Ferdinando, La Grande Magia, un nuovo progetto di formazione, laboratorio e spettacolo promosso e realizzato, nell'ambito di ATT – Atelier Teatrali Territoriali, dall'assessorato alla Cultura del...

Presentato, lunedì 16 luglio al Teatro San Ferdinando, La Grande Magia, un nuovo progetto di formazione, laboratorio e spettacolo promosso e realizzato, nell'ambito di ATT - Atelier Teatrali Territoriali, dall'assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l'adesione della Fondazione Eduardo De Filippo. Aperto a gruppi di cittadini (bambini, ragazzi e mamme) del quartiere napoletano di San Lorenzo dove, nella seconda metà del 900, visse e lavorò Eduardo, propone una nuova formula di utilizzo della storica sala che, insieme all'adiacente piazza che oggi porta il nome del grande drammaturgo, diventa sede di un intensa attività di formazione e fruizione teatrale. Programmato fino al prossimo mese di dicembre, a cura dell'Associazione I Teatrini che coordina le attività in collaborazione con le associazioni Officinae Efesti, Interno 5 e F.Pl.Femminile Plurale, La Grande Magia si propone, tra laboratori dedicati e rassegne tematiche di spettacoli, come un nuovo "strumento di espressione e di partecipazione sociale, di educazione e formazione del pubblico" per avviare, nel segno di Eduardo De Filippo, nuovi percorsi di conoscenza e, conseguentemente, di crescita culturale per tanti cittadini."Un luogo per cercarsi, narrarsi, e rappresentarsi - si legge in una nota - sicuramente un luogo di cambiamento, di nuovi sguardi, di arricchimento emozionale cognitivo e creativo. Un luogo di crescita in cui ad accompagnarci, naturalmente, sarà Eduardo, il padrone di casa, attraverso temi a lui cari come il sogno, l'illusione, la follia, la femminilità ed il ruolo delle donne".

100 interventi di laboratorio in 100 giornate, per gruppi di circa trenta persone, divisi in quattro sessioni dedicate a bambini, ragazzi, adolescenti e donne, oltre ad una selezione tematica di spettacoli con 15 titoli, costituiscono il quadro sintetico dell'attività de La Grande Magia.Un progetto pilota, ideato in risposta alle numerose istanze recentemente sollecitate, selezionato attraverso le numerose proposte pervenute a seguito di apposito bando pubblico comunale, che identifica il Teatro quale "avamposto della legalità e della cittadinanza attiva, luogo di conoscenza e condivisione di desideri, creatività ed emozione", e che, nei piani dell'assessorato, già prevede nell'immediato futuro l'estensione del modello ad altre realtà del territorio.
Si è iniziato al San Ferdinando, lunedì mattina, con la prima parte del laboratorio tematico sul "gioco", riservato a 25 bambini del quartiere, a cura de I Teatrini, coordinato dalla regista e drammaturga Giovanna Facciolo e condotto da Adele Amato de Serpis, Valentina Carbonara, Monica Costigliola.Venerdì 27 luglio 2012, (tra le ore 18 e le 21,30), sarà Una giornata dedicata ai bambini, evento speciale inaugurale, con lo spettacolo Homo Pajaccius interpretato da Giulio Barbato e Claudio Benegas, per la regia di Nicola Laieta (ore 19,30 in Piazza Eduardo De Filippo, ingresso gratuito) e con La Grande Magia dei Bambini, comunicazione finale della prima parte del laboratorio sul palco del Teatro San Ferdinando (ore 20.30). Fino al prossimo dicembre 2012, saranno attivati altri tre laboratori legati alle arti della scena, condotti da Marina Rippa, Alessandra Asuni, Alessandra Carchedi (per l'Associazione F.Pl.Femminile Plurale), da Stefania Piccolo, Agostino Riitano ed Eduardo Ammendola (per l'Associazione Officinae Efesti), da Antonello Tudisco, Hilenia De Falco ed Antonio Della Ragione (per l'Associazione Interno 5). Info tel.0810330619/0815446053 www.iteatrini.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'La Grande Magia', nuovo progetto al San Ferdinando

CasertaNews è in caricamento