Cultura

Giro vespistico della Campania edizione 2014

Maddaloni - Non ancora si sono spenti i riflettori sul giro ciclistico d'Italia, che ha attraversato la città , e già è in cantiere Il prossimo 2 giugno la spettacolare partecipazione del Giro Vespistico della Campania, che farà una breve...

074533_giro_campania

Non ancora si sono spenti i riflettori sul giro ciclistico d'Italia, che ha attraversato la città , e già è in cantiere Il prossimo 2 giugno la spettacolare partecipazione del Giro Vespistico della Campania, che farà una breve sosta a Maddaloni per venire a stringere la mano al giovane vespista 92 enne Antonio Bernardo, oggi Presidente onorario del vespa club Maddaloni.
Il "Giro vespistico della Campania" edizione 2014 , vedrà protagonisti vespisti provenienti da ogni parte d'Italia e anche dall'estero, si preannuncia come tra gli eventi più importante della stagione vespistica italiana, fortemente voluta dal presidente del vespa club di Napoli, Ferdinando Chianese.
Il Giro Vespistico della Campania partirà il 31 maggio da Sorrento per poi toccare tutte le 5 province della Campania. A Sorrento ,dopo le iscrizioni in Piazza Lauro, saliranno in sella alla volta di Minori per una sosta golosa presso una delle nostre eccellenze, il laboratorio di Sal De Riso, pluripremiato pasticciere, per poi attraversare la Costiera Amalfitana, per raggiungere Salerno, dove il lungomare farà da cornice alla pausa per il pranzo per poi ripartire tutti insieme alla scoperta dell'Irpinia.
All'arrivo ad Avellino, lo staff dell'Hotel de la Ville accoglierà i vespisti nella sua struttura per un'elegante cena nella Sala Rosa. Un sommelier guiderà gli abbinamenti dei piatti più tipici con i vini di una terra che ha molto da offrire, il tutto sarà allietata con la partecipazione straordinaria del gruppo Taranterrae Musica Popolare Campania, guidato da Nico Vescuso.
Il mattino del 1° giugno di buon ora la carovana si immergerà nei vigneti del cuore dell'Irpinia per raggiungere a pranzo un'altra delle eccellenze della nostra enogastronomia: i Feudi di San Gregorio. Lì ci sarà una visita guidata della cantina e una degustazione di vini selezionati in abbinamento ai piatti del famoso ristorante Marennà, stella Michelin 2009. Seguirà poi la partenza verso Benevento. In pieno centro storico, l'Hotel Villa Traiano ospiterà la cena di gala. L'elegante lounge del giardino coperto diventerà un sofisticato angolo gourmet dove degustare specialità selezionate e godere dei piaceri di una serata di intrattenimento e spettacolo.

Il due giugno, dopo la colazione partenza per Maddaloni, per una breve sosta nel Villaggio dei Ragazzi, con arrivo previsto verso le 9,30 in piazza della Pace, dove certamente il mondo vespistico vorrà stringere la mano alla storia vivente della vespa in Campania, al presidente onorario del vespa club di Maddaloni, Antonio Bernardo, giovane vespista 92 enne che fu uno dei fondatori del vespismo in provincia di Caserta e che insieme al marcianisano Topa Giacomo, portarono con onore in giro per l'Italia il nome della provincia di Caserta. Il vespa club di Maddaloni, guidato dal suo presidente Vincenzo d'Angelo, per l'occasione ha organizzato una visita al prestigioso museo delle cere e successivamente un aperitivo e i saluti all'interno della fondazione con l'amministrazione comunale e il socio onorario Luigi Caturano. Sarà una tappa molto breve, ma intensa per poi partire scortati dai vigili urbani alla volta di Caserta per una foto ricordo nella splendida Reggia e successivamente dirigersi a tutto gas verso Napoli. Giunti a via Partenope terminerà l'ultima tappa di questo giro presso l'Hotel Royal Continental, dove si scioglierà la carovana con uno sguardo verso il Castel dell'Ovo.
Concludendo, possiamo dire che questo meraviglioso giro che toccherà le cinque province della Campania sarà certamente ancora più ricco di altre tantissime novità e che arriverà puntuale nelle nostre incantevoli terre per dimostrare che la Campania non è solo terrà dei fuochi, come si vuol fare passare, ma anche gastronomia, turismo e fratellanza . E riportando il pensiero del giovane Presidente del vespa club di Napoli, Chianese, possiamo dire che gli amanti del gioiellino di Pontedera affronteranno una lunga passeggiata in Vespa alla scoperta delle tante bellezze che questa terra sfortunata può offrire e contemporaneamente si darà la possibilità di rinnovare una tradizione che nella partecipazione comune per questo fantastico mezzo a due ruote trova la sua bellezza infinita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro vespistico della Campania edizione 2014

CasertaNews è in caricamento