Cultura

Luca Carboni: un ritorno col botto insieme agli amici da Morandi a Jovanotti

(Bologna) Grande ritorno live per Luca Carboni che il 20 dicembre al Paladozza di Bologna ha tenuto un concerto speciale, anteprima del Fisico&Politico Tour. Un'occasione per raccontare in modo aperto questi magici trent'anni di musica con lo...

073520_luca_carboni

(Bologna) Grande ritorno live per Luca Carboni che il 20 dicembre al Paladozza di Bologna ha tenuto un concerto speciale, anteprima del Fisico&Politico Tour. Un'occasione per raccontare in modo aperto questi magici trent'anni di musica con lo sguardo rivolto sempre verso il futuro. Trent'anni di carriera festeggiati con gli amici bolognesi, da Bersani a Morandi; e con i big venuti da fuori: Biagio Antonacci, Elisa, Tiziano Ferro e Jovanotti.Sull'onda del successo del suo nuovo album Fisico&Politico, un concerto nel quartiere in cui è cresciuto, nella città in cui sono nate le sue canzoni e dove ha condiviso con personaggi eccezionali della musica italiana una storia artistica sempre in evoluzione.
A Fisico&Politico (un disco con tre canzoni nuove - tra cui l'hit con Fabri Fibra - e nove del passato) hanno partecipato Tiziano Ferro, Elisa, Jovanotti, Alice, Miguel Bosè, Franco Battiato, Biagio Antonacci, Cesare Cremonini, Samuele Bersani. Tutti gli artisti hanno scelto spontaneamente il brano da cantare, quello a cui erano più legati secondo il proprio vissuto e la propria sensibilità. L'album è diventato così un inedito e originale percorso sentimentale nella musica di Luca Carboni, protagonista da trent'anni della scena italiana.Il tour continuerà, nel 2014, nelle principali città italiane.

Momento magico, quindi per il cantautore bolognese che martedì 17 dicembre nella Sala Rossa Maurizio Cevenini di Palazzo d'Accursio, ha ricevuto dal Sindaco di Bologna Virginio Merola la "Turrita d'Argento", in occasione dei 30 anni di carriera. "È un grande onore per me questo riconoscimento - ha spiegato Carboni - tanto più che il mio unico merito è quello di essere bolognese. Di essere nato e cresciuto in una città straordinaria. All'avanguardia da tanti punti di vista: qualità della vita, strutture, ma soprattutto piena di fermenti creativi, artistici, di comunicazione e di intelligenza.Una città piena di stimoli e di maestri, come Lucio Dalla... Francesco Guccini...(solo per citarne alcuni del mio campo), piena di grandi musicisti, produttori e autori.
Io scrivendo quello che sento e che vivo non posso fare altro che fare entrare questa città pazzesca dentro le mie canzoni. Dall'aspetto più esteriore dell'accento, del gergo, a quello più profondo dell'anima. Di un anima che a volte sa essere anche molto ironica ma sempre aperta e attenta agli altri...L'anima di noi Bolognesi! Spero solo di avere contribuito anch'io, di farlo ancora in futuro, con la mia scrittura e la mia musica a fare conoscere ed amare sempre di più, questo meraviglioso posto...E la sua gente!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Carboni: un ritorno col botto insieme agli amici da Morandi a Jovanotti

CasertaNews è in caricamento